BORSE EUROPA - Indici partono in rialzo trainati da banche

giovedì 17 settembre 2009 10:12
 

                               indici              chiusura
                            alle 10,05   var%       2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.900,13    +0,62    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.013,52    +0,73      831,97
DJ Stoxx banche          239,40    +1,46      149,51
DJ Stoxx oil&gas         317,11    +1,04      264,50
DJ Stoxx tech            196,10    -0,26      152,86
---------------------------------------------------------------
  MILANO, 17 settembre (Reuters) - Comincia con il segno
positivo, secondo le attese, la giornata delle borse europee. La
progressione degli indici è alimentata dall'accumularsi di
segnali incoraggianti sul fronte della macroeconomia, che
riportano sui mercati una certa propensione al rischio.
 Gli investimenti sono attratti soprattutto dal settore
bancario, ma anche l'industria appare tonica e sale il comparto
energetico a dispetto della debolezza del greggio. Ritracciano
solo i titoli tecnologici, che nelle ultime sedute avevano
evidenziato i guadagni più consistenti.
 Poco prima delle ore 10 l'indice europeo FTSEurofirst avanza
dello 0,7%. L'inglese Ftse 100 .FTSE sale dello 0,90%, il
tedesco Dax .GDAXI dello 0,68% e l'indice francese Cac 40
.FCHI lo 0,69%.


 I titoli in evidenza oggi:
 * In chiara evidenza i bancari , con un rialzo
dell'1,4%. Volano le banche irlandesi, trainate dai dettagli sul
piano di ristrutturazione di ALLIED IRISH (ALBK.I: Quotazione) e di BANK OF
IRELAND (BKIR.I: Quotazione). I due istituti balzano rispettivamente a
+26,2% e +12,7% sulla notizia della possibilità di salvataggio
senza una partecipazione pubblica nel capitale.
 Salgono SOCIÉTÉ GÉNÉRALE (SOGN.PA: Quotazione) (+3,1%) e la belga KBC
GROEP (KBC.BR: Quotazione) (+1,3%), dopo i buoni giudizi da parte di
Naxitis. Bene BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) a +3,2% dopo aver dichiarato
che metterà oltre 5 miliardi di euro a disposizione di piccole e
medie imprese nei prossimi 15 mesi.
 Sopra l'1% anche le inglesi LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) e BARCLAYS
(BARC.L: Quotazione), con quest'ultima che ieri sera ha riferito a mercati
chiusi i dettagli sulla ristrutturazione di 12 miliardi di
sterline di asset a rischio.
 * Brillante EADS EAD.PA a +6% dopo l'upgrade da Morgan
Stanley in seguito al ridimensionamento del grado di rischio nel
settore aerospaziale, evidenziato da un miglioramento nel trend
dei nuovi ordini.
 Nel settore dei trasporti aerei bene anche BRITISH AIRWAYS
BAY.L, che sale del 5,1% dopo che Goldman ne aumenta il target
price aggiungendola al paniere "conviction buy" a scapito di AIR
FRANCE-KLM (AIRF.PA: Quotazione), che contiene le perdite al -0,6%.
* Il colosso svizzero del cemento HOLCIM HOLN.VX è tonico
a +3,3% sulle buone notizie relative ai piani di espansione fino
a un terzo della capacità da parte dell'indiana Acc, in cui
Holcim partecipa al 46%.
 * Cede invece circa il 2% il gigante dell'acciaio
ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), nonostante le dichiarazioni della
scorsa serata dell'AD sul fatto che il calo dei prezzi
dell'acciaio in Cina sia da considerarsi temporaneo e senza
effetti di lungo termine.
 * In Germania il produttore di camion MAN (MANG.DE: Quotazione) sale del
2,2% sulla speculazione di una sua acquisizione da parte del
gruppo VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione), che a sua volta guadagna l'1,5%.
 * La software house INNOVATION GROUP ITG.L vola a +13,3%
dopo l'annuncio di un contratto con una "grossa banca
commerciale inglese" che offre un sostegno alle previsioni di
utili di quest'anno.
 * Cede oltre il 5% il produttore di navigatori satellitari
olandese TOMTOM (TOM2.AS: Quotazione), dopo il downgrade da parte di Bank of
America-Merrill Lynch.