BORSE EUROPA - Indici positivi, attesa risultati Citi e GE

venerdì 17 aprile 2009 09:38
 

                                indici             chiusura
                             alle 9,35    var%       2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.310,16    +0,42    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        805,97    +0,49      831,97
DJ Stoxx banche          160,01    +1,27      149,51
DJ Stoxx oil&gas         260,50    +0,49      264,50
DJ Stoxx tech            171,65    +1,56      152,86
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 17 aprile (Reuters) - E' una giornata di cauto
ottimismo quella che vede le borse europee in rialzo, sollevate
dai risultati sopra le attese di titoli di riferimento come JP
Morgan (JPM.N: Quotazione) e Google <GOOG.O.
 Oggi spetta a Citigroup (C.N: Quotazione) e General Electric (GE.N: Quotazione) di
confermare o raffreddare l'entusiasmo che guida l'andamento
rialzista del mercato.
 Ieri sera il direttore generale del Fondo monetario
internazionale ha ammesso che il 2009 sarà un anno difficile, ma
che si stanno affacciando segni di un rallentamento della
flessione economica.
 Tra le banche brillano Barclays (BARC.L: Quotazione) e Ubs UBSN.VX in
rialzo rispettivamente del 5,4% e del 2,3%, mentre Nokia
NOK1V.HE continua a beneficiare dei risultati annunciati ieri
salendo del 2,6% e influenzando positivamente anche la rivale
Ericsson (ERICb.ST: Quotazione), a +2,11%.
 "L'attuale sviluppo del mercato è incoraggiante, il trend
rialzista nel breve termine è molto robusto", commenta in una
nota la società tedesca Close Brothers Seydler (Cbs).
 L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 sale di quasi
lo 0,5%, dopo aver toccato nel corso della mattina il massimo di
2 mesi a 807,83 punti.
 Tra i singoli mercati, l'indice di Francoforte .GDAXI
guadagna lo 0,04%, Parigi .FCHI lo 0,13% e Londra .FTSE lo
0,12%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il numero due mondiale del retail CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) per
la prima volta in sei anni ha registrato un calo nelle vendite
trimestrali, spingendo il titolo in ribasso del 2,4%.
 * La catena alberghiera francese ACCOR (ACCP.PA: Quotazione) perde il
3,66% dopo un calo delle vendite nei primi tre mesi dell'anno e
l'annuncio di tagli più profondi al budget, mentre il
deterioramento della situazione economica lima la domanda per
gli hotel ad alto e medio costo.
 * ZURICH FINANCIAL SERVICES ZURN.VX comprerà l'attività di
assicurazione auto di American International Group (AIG.N: Quotazione) per
1,9 miliardi di dollari, il titolo scende di oltre il 3%.
* VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) potrebbe aver superato la giapponese
Toyota (7203.T: Quotazione) come numero uno mondiale per vendite di auto nel
primo trimestre, aiutata da una solida domanda nei suoi mercati
principali, ma cede in mattinata lo 0,8%.
* E.ON (EONGn.DE: Quotazione), RWE (RWEG.DE: Quotazione) e ENERGIE BADEN-WUERTTEMBERG
(EBKG.DE: Quotazione) sarebbero finite nel mirino dell'ufficio antitrust
tedesco, che sta indagando sulle modalità con cui le maggiori 60
utility del paese stabiliscono i prezzi all'ingrosso di energia
elettrica, dice un quotidiano tedesco. E.ON cede lo 0,8%, RWE
guadagna lo 0,14%, mentre ENBW è piatta.