BORSE EUROPA - Quarta seduta in denaro ma scivolano H&M, Vivendi

lunedì 16 novembre 2009 10:30
 

                               indici              chiusura
                           alle 10,15      var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.910,00    +0,94    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.027,45    +0,79      831,97
DJ Stoxx banche          237,43    +0,99      149,51
DJ Stoxx oil&gas         323,76    +0,99      264,50
DJ Stoxx tech            185,37    +0,88      152,86
---------------------------------------------------------------
  LONDRA, 16 novembre (Reuters) - La settimana si apre nel
segno del denaro sulle piazze azionarie europee, in rialzo per
la quarta seduta consecutiva. A dare slancio ai listini sono
innanzitutto i titoli sensibili alle oscillazioni dei prezzi
della materie prime, in particolare industria estrattiva e
petroliferi, che beneficiano della debolezza del dollaro.
 A sostenere il sentiment sono anche le buone notizie dal
Giappone, dove il Pil del terzo trimestre ha accelerato oltre le
attese e al ritmo più rapido degli ultimi due anni.
 Intorno alle 10,15 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 avanza dello
0,8%; a livello di singoli mercati, il Ftse 100 .FTSE
londinese sale dell'1,12%, il Cac-40 francese .FCHI dello
0,95% e il Dax tedesco .GDAXI dell'1%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Prime battute deboli per VIVENDI (VIV.PA: Quotazione): venerdì il
gruppo ha annunciato di aver vinto contro TELEFONICA (TEF.MC: Quotazione) la
battaglia per l'acquisto dell'operatore brasiliano GVT
GVTT3.SA per 2,8 miliardi di euro, un prezzo superiore di un
terzo alla propria offerta iniziale.
 * Nel giorno in cui l'associazione dei costruttori di auto
europea ha annunciato un aumento dell'11,2% delle
immatricolazioni a ottobre, il settore  si mette in luce
con RENAULT (RENA.PA: Quotazione) (+2,4%) e PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione).
 * In controtendenza al mercato, H&M SHb.ST: la catena di
abbigliamento perde circa il 4% dopo aver accusato un'inattesa
contrazione del 3% delle vendite in ottobre, complici le
stagnanti condizioni economiche di alcuni dei suoi mercati
maggiori.
* Il titolo è il peggiore del comparto europeo del retail
 dove scivola anche SAINSBURY (SBRY.L: Quotazione), depresso da voci
stampa secondo le quali starebbe perdendo quote di mercato
rispetto ai propri concorrenti.
 * In denaro THYSSENKRUPP (TKAG.DE: Quotazione): il gruppo siderurgico ha
confermato la cessione della controllata Safway a Odyssey
Investment Partners e ha incassato un upgrade di JP Morgan.
 * Fra i titoli minori, infine, si mette in evidenza la
biotech svizzera ADDEX (ADXN.S: Quotazione): la sua molecola di punta ha
raggiunto l'obiettivo principale nello stadio intermedio della
sperimentazione clinica per la cura del bruciore di stomaco,
spianando potenzialmente la strada ad un redditizio accordo di
partnership.