BORSE EUROPA - Indici positivi con banche ed energia

venerdì 16 gennaio 2009 15:49
 

                                indici              chiusura
                              alle 15,35   var%        2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.320,22     +2,77    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        816,01     +2,47      831,97
DJ Stoxx banche          140,40     +2,45      149,51
DJ Stoxx oil&gas         271,41     +3,65      264,50
DJ Stoxx tech            153,54     +2,95      152,86
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 16 gennaio (Reuters) - Le borse europee proseguono
in netto rialzo nel primo pomeriggio, incoraggiate dall'avvio
positivo di Wall Street e trainate dal comparto bancario e da
quello energetico.
 "E' un buon rimbalzo sulla scia del taglio dei tassi della
Bce ieri e della percezione che le banche centrali continueranno
il salvataggio del settore bancario", commenta lo strategist di
Nomura Philip Lawlor.
 Tra le singole banche spiccano i guadagni di Credit Agricole
(CAGR.PA: Quotazione), Credit Suisse CSGN.VX, Royal Bank of Scotland
(RBS.L: Quotazione), Societe Generale (SOGN.PA: Quotazione).
 Il settore energetico beneficia della salita delle
quotazioni del greggio. Rialzi tra il 2 e il 5% per le major BG
Group BG.L, BP (BP.L: Quotazione), Royal Dutch Shell (RDSb.L: Quotazione) e Total
(TOTF.PA: Quotazione).
 Acquistati anche i minerari sulla scorta del rialzo dei
prezzi del rame MCU3=LX e di un report che prevede una salita
dell'oro sopra i livelli record del 2008.
 Intorno alle 15,35 sulle singole piazze azionarie il Ftse
100 britannico .FTSE sale dell'1,9%, il Cac 40 francese
.FCHI del 2,1% e il Dax tedesco .GDAXI del 2%.
 Tra i titoli in evidenza:
 
 * Le attese per un pacchetto di stimolo all'economia Usa
sostengono alcuni gruppi industriali come le svizzere ABB
ABBN.VX e HOLCIM HOLN.VX, in rialzo intorno al 3,5% sulla
speranza che il loro business ne possa beneficiare.
 * SAP (SAPG.DE: Quotazione) balza di oltre il 3%. Secondo i trader il
fatto che il gruppo di software abbia spedito gli inviti per gli
incontri con analisti e stampa sui risultati del quarto
trimestre - in calendario il 28 gennaio come atteso - ha calmato
la speculazione di un eventuale profit warning.
 * Le banche irlandesi scivolano dopo la nazionalizzazione di
ANGLO IRISH BANK ANGL.I, sospesa in borsa prima dell'apertura
del mercato. ALLIED IRISH BANKS (ALBK.I: Quotazione) ALBK.L, che dovrebbe
ricevere un'iniezione di capitale dal governo di 1 miliardo di
euro, è in calo di oltre il 17%; BANK OF IRELAND (BKIR.I: Quotazione)
(BKIR.L: Quotazione), anche lei in attesa di un'iniezione da 1 miliardo,
perde più del 7%, mentre IRISH LIFE & PERMANENT IPM.I IPM.L,
che non riceverà nessun aiuto, è in calo del 3,4%.
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) sale dell'1,4% nonostante il brusco
rallentamento della crescita delle vendite nel quarto trimestre,
risultato tuttavia in linea con le attese degli analisti.