BORSE EUROPA - Indici di nuovo positivi con Wall Street

venerdì 15 maggio 2009 15:58
 

                                indici              chiusura
                             alle 15,50    var%       2008
----------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.368,33    +0,63    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        839,75    +0,46      831,97
DJ Stoxx banche          171,71    +1,48      149,51
DJ Stoxx oil&gas         287,44    +0,50      264,50
DJ Stoxx tech            165,40    +1,24      152,86
----------------------------------------------------------------
 FRANCOFORTE, 15 maggio (Reuters) - La tenuta di Wall Street
in avvio, negativa solo per le prime battute, sostiene anche
l'azionario europeo che torna positivo nel pomeriggio. 
 In precedenza l'azionario del Vecchio Continente era stato
penalizzato dalla debolezza dei settori più difensivi come
farmaceutici e tlc che avevano offuscato la buona intonazione
dei bancari. 
 "I mercati del credito si sono stabilizzati di recente
sostenendo soprattutto il settore finanziario il cui recupero è
un prerequisito fondamentale per un rally sostenibile del prezzi
azionari", commenta Commerzbank in una nota stamane. 
 Alle 15,40 sono in territorio positivo i due indici
generali, mentre per i singoli mercati la debolezza di Londra
.FTSE fa da contraltare al segno più di Parigi .FCHI con
Francoforte piatta. 


Tra i titoli in evidenza:
 * BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) balza del 5% dopo aver confermato che ha
avviato colloqui per la cessione della sua divisione di asset
management per la quale ha ricevuto offerte spontanee. 
 * Positivo tutto il settore bancario con lo stoxx 
che sale di oltre 1% e DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE: Quotazione) in rialzo del
4%.
 * Tra le tlc spiccano il -1,6% di VODAFONE (VOD.L: Quotazione) e il -1%
di DEUTSCHE TELEKOM (DTEGn.DE: Quotazione). BELGACOM BCOM.BR ha comunicato
un calo superiore alle attese dei profitti core e cede oltre il
7% pur riconfermando outlook per il 2009. 
 * RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) sale del 2% dopo aver confermato
l'impegno per un'alleanza con la cinese Chinalco da 19,5
miliardi di dollari in risposta a voci secondo cui l'accordo
potrebbe essere rivisto.