BORSE EUROPA -

lunedì 15 giugno 2009 14:19
 

                                indici             chiusura
                             alle 15,30    var%      2008
---------------------------------------------------------------
DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   2.465,07    -1,76    2.451,48
FTSEurofirst300 .FTEU3        870,00    -1,78      831,97
DJ Stoxx banche          186,56    -1,67      149,51
DJ Stoxx oil&gas         299,07    -2,31      264,50
DJ Stoxx tech            173,40    -1,19      152,86
---------------------------------------------------------------
 FRANCOFORTE, 15 giugno (Reuters) - Borse europee in calo
negli scambi del pomeriggio, appesantite da dei titoli
energetici come Royal Dutch Shell (RDSa.L: Quotazione) e minerari, in
particolare da Rio Tinto (RIO.L: Quotazione), dato che un dollaro più forte
ha fatto diminuire i prezzi delle commodity.
   Ad appesantire i listini del Vecchio continente anche Wall
Street che apre in ribasso.....
  "Oggi gli orsi sono a caccia di prede", commenta Giuseppe
-Guido Amato, strategist di Lang e Schwarz.
 "Non ci sono novità. Il mercato è guidato da movimenti
tecnici legati al triplo incantesimo di venerdì prossimo",
aggiunge Amato riferendosi al termine dei contratti futures per
gli indici di borsa, in scadenza
 
 
 C'è stato un forte rally, e adesso ci troviamo nei mesi
stagionalmente più deboli. Nonostante questo possiamo vedere dei
movimenti positivi entro fine anno", commenta Bernard McAlinden,
investment strategist a NCB Stockbrokers.
 Intorno alle 9,45 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede
l'1,8% circa, mentre, sulle singole piazze, il Ftse 100 .FTSE
e il Cac-40 .FCHI arretrano del 2% e il Dax .GDAXI del 2,1%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * La svizzera HOLCIM HOLN.VX, secondo produttore di
cemento al mondo, cede l'1,9% circa dopo l'annuncio
dell'intenzione di rilevare le attività australiane della
messicana Cemex (CX.N: Quotazione) per 1,64 miliardi di dollari e di
lanciare un aumento di capitale per acquisire le risorse per
l'operazione.
 * LONMIN LMI.MI, il terzo produttore al mondo di platino,
scivola di oltre il 7% dopo l'annuncio della chiusura della
fornace numero 1, ieri, per un guasto alla produzione.
 
 * AIR FRANCE-KLM (AIRF.PA: Quotazione) perde quasi il 5% dopo la
bocciatura di Citigroup a "hold" da "buy" sui dati del traffico
aereo di maggio peggiori delle attese.
 * TOM TOM (TOM2.AS: Quotazione) in calo di oltre il 5% ad Amsterdam
sull'annuncio di un aumento di capitale da 430 milioni di euro
per ripagare parte del debito.
 
 * La tedesca METRO (MEOG.DE: Quotazione), unico titolo positivo
dell'indice delle blue chip DAX, sale del 2% sull'upgrade di
Credit Suisse a "outperform" da "neutral" con un target price
alzato a 46 da 36 euro.