BORSE EUROPA - Indici in progresso su fiammata minerari, energia

giovedì 14 agosto 2008 09:53
 

                               indici              chiusura
                             alle 9,45     var%       2007
---------------------------------------------------------------
  DJ EuroStoxx 50 .STOXX50E   3.372,65     +0,55    3.711,03
  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.188,22     +0,73    1.314,42
  DJ Stoxx banche          296,59     +0,38      337,67
  DJ Stoxx oil&gas         366,79     +1,63      435,73
  DJ stoxx tech            242,75     +0,40      249,25 
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 agosto (Reuters) - Le principali borse europee
sono orientate in territorio positivo, sospinte al rialzo dai
forti guadagni dei titoli legati alle materie prime.
 La nuova impennata delle quotazioni del petrolio,
avvicinatesi a 117 dollari il barile, hanno spinto al rialzo i
prezzi delle commodity. A beneficiarne sono i big del settore
minerario come BHP Billiton (BP.L: Quotazione), Rio Tinto (RIO.L: Quotazione),
Antofagasta (ANTO.L: Quotazione) e Xstrata XTA.L, che mettono tutti a
segno rialzi compresi tra il 4 e il 5%. L'indice di minerari e
risorse di base segna un balzo del 3,5%, mentre quello dei
petroliferi  avanza di oltre un punto e mezzo
percentuale.
 Per i finanziari, invece, si prospetta una seduta
all'insegna dell'incertezza: l'indice dei bancari guadagna lo
0,38% dopo aver aperto in calo di circa mezzo punto percentuale.
Particolarmente depresse Barclays (BARC.L: Quotazione) e Societe Generale
(SOGN.PA: Quotazione). Male anche le compagnie aeree, tra cui British
Airways BAY.L e Air France-Klm (AIRF.PA: Quotazione), e le auto, che
soffrono per il nuovo rincaro dei prezzi dell'oro nero.
 "Dovremmo assistere a una seduta volatile prima della
pubblicazione dei sussidi di disoccupazione e del Cpi", dice
Stefan de Schutter, asset manager di Alpha Trading a
Francoforte.
 I dati macro e societari annunciati sinora hanno offerto nel
complesso sostegno ai listini del Vecchio Continente.
 L'Ufficio di statistica federale tedesco ha annunciato che
il Pil della Germania ha registrato una contrazione dello 0,5%
nel secondo trimestre, un dato migliore delle attese per una
flessione dello 0,8%.
 Tra le singole piazze finanziarie, Londra .FTSE
progredisce dell'1,20%, Parigi .FCHI dell'1%, mentre
Francoforte .GDAXI dello 0,73%.
 
 Tra i titoli in  evidenza:
 * Le azioni del LONDON STOCK EXCHANGE (LSE.L: Quotazione) scivolano di
oltre 3,5 punti percentuali, con i trader che citano le
pressioni provenienti dalla piattaforma di trading Turquoise,
che prenderà il via domani. I titoli Lse hanno perso oltre il
17% del valore in settimana e hanno bruciato il 61% dall'inizio
dell'anno.
 * THYSSENKRUPP (TKAG.DE: Quotazione) sale di oltre un punto percentuale
dopo aver alzato il target dell'utile pretasse per l'intero
esercizio 2008 e aver registrato un utile netto trimestrale che
ha battuto le attese degli analisti.
 * LOGICA LOG.L strappa del 10% circa dopo che il gruppo di
IT britannico ha registrato un utile operativo adjusted in
crescita del 16% nel primo semestre.
 * La società minenaria polacca KGHM KGHM.WA balza di quasi
il 4% in apertura sui risultati lievemente superiori alle
attese.