8 settembre 2011 / 08:24 / tra 6 anni

BORSE EUROPA - Indici poco mossi in attesa della Bce

                             indici               chiusura
                           alle 10,10   var.%      2010 --------------------------------------------------------------- EuroStoxx50 .STOXX50E       2.159,63     +0,39    2.792,82 FTSEurofirst300 .FTEU3        931,94     +0,01    1.121,67  Stoxx banche .SX7P            133,57     +0,82     196,31  Stoxx oil&gas .SXEP           286,57     +0,24     332,58  Stoxx tech .SX8P              185,52     +0,35     215,82  ----------------------------------------------------------------
 PARIGI, 8 settembre (Reuters) - Le borse europee sono poco mosse a inizio giornata, interrompendo così il tentativo di rimbalzo di ieri in attesa di vedere se la Bce darà dei segnali di voler cambiare la politica monetaria per sostenere l‘economia della zona euro.  
 Il mercato mostra anche qualche esitazione alla luce degli scarsi volumi che hanno accompagnato l‘ultimo recupero e aspetta di ascoltare il presidente Usa Barack Obama che oggi al Congresso dovrebbe annunciare un piano da 300 miliardi di dollari a sostegno dell‘occupazione.
 Intorno alle 10,10 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 è piatto dopo il +3% incassato ieri dopo i minimi da due anni segnati in settimana. Sui singoli mercati, l‘indice Ftse 100 britannico .FTSE è piatto, il Cac 40 francese .FCHI sale dello 0,36% e il Dax tedesco .GDAXI scende dello 0,28%.   
 “Abbiamo raggiunto valori estremamente bassi sull‘azionario, con rapporti prezzi/utili e dividend yields che non si vedevano da 25 anni se si esclude la crisi 2008-2009”, dice Regis Begue di Lazard Freres Gestion. “Una banca come BNP Paribas (BNPP.PA) tratta quattro volte gli utili attesi nel 2012, mentre nel peggiore dei casi per il 2012 abbiamo un price-to-earnings ratio di 7-8. A questi livelli i titoli europei stanno incorporando nei prezzi il frantumarsi della zona euro”.
  
 I titoli in evidenza:
 * Il gestore di fondi Schroders (SDR.L) scende dell‘1,6% dopo il downgrade di Deutsche Bank a “sell” da “hold” all‘interno di una generale revisione al ribasso delle stime sul settore del risparmio gestito.
 * Balza di oltre il 10% Laura Ashley (ALY.L), che ha raddoppiato l‘anticipo sul dividendo e ha registrato un incremento del 28% dell‘utile semestrale adjusted prima delle tasse. Seymour Pierce ha avviato la copertura con “buy”.
 * Sale Wacker Chemie (WCHG.DE) grazie, dicono i trader, a un upgrade di Morgan Stanley a “overweight” da “equalweight”.
 * Scende l‘assicurazione Admiral (ADML.L) per una indagine antitrust dell‘authority britannica.     

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below