BORSE EUROPA -In calo su timori economia,giù banche, costruzioni

giovedì 18 agosto 2011 10:30
 

                             indici              chiusura 
                           alle 10,30    var.%        2010 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E        2.298,01    -1,42    2.792,82 
FTSEurofirst300 .FTEU3        958,74     -1,35    1.121,67 
Stoxx banche             144,35     -2,25     196,31 
Stoxx oil&gas            288,14     -1,17     332,58 
Stoxx tech               176,52     -1,32     215,82 
----------------------------------------------------------------
 
LONDRA, 18 Agosto (Reuters) - Sono in rosso i listini
europei nelle ore di apertura delle contrattazioni. Con
l'annuncio del taglio dell'outlook da parte di Dell DELL.O e i
timori di un possibile ulteriore rafforzamento della politica
fiscale in Cina, l'attenzione degli investitori è tornata sullo
stallo della ripresa economica mondiale.
 "All'inizio della settimana ci aspettavamo un sell-off, ma
non è arrivato. Gli investitori hanno continuato a mettere i
loro soldi in pochi titoli selezionati, così il tutto è rimasto
in piedi. Ma ora credo che il tempo sia scaduto", dice il trader
di una banca d'investimento britannica.
 Alle ore 10,30 italiane, l'indice FTSEurofirst300 .FTEU3
perde l'1,35%.
 Per quanto riguarda i singoli listini, a Londra il FTSE 100
.FTSE perde l'1,12%, il Dax di Francoforte .GDAXI cede
l'1,54%, il Cac 40 di Parigi .FCHI segna -1,5%, e l'Ibex di
Madrid .IBEX lascia sul campo l'1,24%.
 L'economia globale "è pericolosamente vicina a una
recessione", ha scritto oggi in un comunicato Morgan Stanley,
che ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita globale per
il 2011, a 3,9% da 4,2%, e per il 2012, a 3,8% da 4,5%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * In calo l'automotive , senza particolari spunti.
 * In perdita anche le banche . Secondo quanto riporta
il Wall Street Journal, la Federal Reserve di New York sta
passando al vaglio le unità bancarie europee negli Stati Uniti,
per accertarsi che non ci siano difficoltà di accesso ai fondi.
La preoccupazione è che il debito del vecchio continente si
possa estendere al sistema di credito statunitense.
 * Gli assicurativi  soo in calo, ma sale TRYG
(TRYG.CO: Quotazione), che ieri a borse chiuse aveva diffuso dati sul
secondo trimestre al di sopra delle aspettative.
 * Pesante il ribasso dello stoxx delle società minerarie e
legate alle materie prime . Tutti i titoli sono in
perdita. UPM KYMMENE (UPM1V.HE: Quotazione) ha subito il taglio del target
price e del rating da parte di Goldman Sachs.
 * Giù anche le aziende chimiche  e le costruzioni
, dove emerge il crollo di BOSKALIS (BOSN.AS: Quotazione), dopo la
diffusione dei dati semestrali e il taglio del target price da
parte dei broker. Male anche HOLCIM HOLN.VX dopo i risultati
trimestrali.
 * Arretra il comparto food&beverage .
 * In rosso le holding finanziarie  dopo la proposta
franco-tedesca di una tassazione sulle transazioni finanziarie.
Giù in particolare DT BOERSE DB1Gne.DE e LONDON STOCK EXCHANGE
(LSE.L: Quotazione).
 * Segno meno per il paniere delle conglomerate industriali
, tra cui THYSSENKRUPP (TKAG.DE: Quotazione), che ha rinunciato alla
corsa per un contratto d'appalto ferroviario in Germania,
secondo quanto riportato dal quotidiano Handelsblatt. Il primo
gruppo siderurgico tedesco è convolto insieme ad altre dieci
aziende in un'indagine su un presunto cartello effettuato al
2001 al 2008.
 * Lieve perdita per lo stoxx dello healthcare , più
profondo il passivo tra i titoli dei media 
 * In perdita i petroliferi , tra cui STATOIL
(STL.OL: Quotazione), che ieri si è dichiarato colpevole di fronte alle
accuse intentate dalla provincia canadese di Alberta, riguardo
alla violazione di alcune licenze sull'uso dell'acqua nei pressi
di alcune riserve di sabbie bituminose.
 * ln flessione il paniere del lusso , come pure il
retail . HOME RETAIL HOME.L sconta il declassamento del
rating da parte dei broker.
 * Indietreggiano i tecnologici , il paniere dei
viaggi e del tempo libero  e le utilities , tra
cui VEOLIA ENVIRONMENT (VIE.PA: Quotazione) ha visto un declassamento del
rating da parte di Ubs.