BORSE EUROPA - Indici in calo, pesano bancari

mercoledì 27 luglio 2011 11:23
 

                            indici                chiusura
                          alle 11,15    var.%        2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.716,57      -0,79    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.097,13      -0,35    1.121,67
Stoxx banche             173,11      -1,81      196,31
Stoxx oil&gas            333,55      +0,01      332,58
Stoxx tech               208,36      +0,27      215,82
 ------------------------------------------------------------
LONDRA, 27 luglio (Reuters) - Borse europee in calo mentre
montano i timori sul possibile default e downgrade degli Usa,
che spingono gli investitori a ridurre l'esposizione sugli asset
più rischiosi. Particolarmente penalizzati i titoli bancari.
 L'indice di volatilità Euro STOXX 50  è in rialzo del
6,5%, segno di una riduzione del desiderio di comprare azioni.
 Intorno alle 11,15 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 scende dello
0,35%, mentre tra le singole piazze Londra .FTSE scende dello
0,2%, Francoforte .GDAXI cede lo 0,35% e Parigi .FCHI scende
dello 0,55%.
 "Il nervosismo e la volatilità ci faranno probabilmente
compagnia per tutta la seconda parte dell'estate", dice Philippe
Gijsels, analista di BNP Paribas Fortis Global Markets a
Brussels. "Il nostro scenario base è ancora che un accordo sul
debito Usa sarà raggiunto in extremis. C'è però sempre il
rischio che non arrivino a un compromesso e questo avrebbe un
impatto fortissimo che l'economia Usa potrebbe non riuscire a
reggere".
 I mercati restano prudenti anche per il perdurare delle
preoccupazioni intorno alla crisi del debito europeo. Il
ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha detto che
Berlino è contraria a lasciare carta bianca al fondo di
salvataggio europeo per l'acquisto di titoli di stato sul
mercato secondario, innescando un incremento dei rendimenti dei
bond italiani e spagnoli.
 
 I titoli in evidenza: 
 * Le banche scendono di quasi il 2% , con l'indice
settoriale sceso di circa il 7% in meno di una settimana e di
oltre il 10% da inizio anno. Goldman Sachs ha tagliato le banche
europee a "neutral" da "overweight" dopo il rimbalzo della
scorsa settimana. Secondo la banca stanno emergendo i primi
dubbi sull'ultimo pacchetto di aiuti alla Grecia dopo
l'ottimismo iniziale.
 * Alcatel-Lucent ALUA.PA cede circa il 6%; i trader
attribuiscono il calo al profit warning del concorrente Usa
Juniper Networks (JNPR.N: Quotazione).
 * ArcelorMittal (ISPA.AS: Quotazione) sale del 2,4% circa dopo aver
superato le attese di utile per il secondo trimestre e aver
previsto un rallentamento nella seconda parte dell'anno meno
pronunciato di un anno fa.
 * Daimler (DAIGn.DE: Quotazione) riduce le perdite iniziali ma continua
a fare peggio dell'indice tedesco Dax .GDAXI dopo aver
annunciato ricavi nel secondo trimestre inferiori alle attese
del mercato. "Anche se gli utili sono buoni, le vendite hanno
deluso", trader.
* I risultati sopra le attese premiano l'utility spagnola
ACCIONA (ANA.MC: Quotazione).