BORSE EUROPA - Indici in calo, attesa per Fed

mercoledì 22 giugno 2011 10:41
 

                            indici                chiusura
                          alle 10,10      var.%       2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.796,75      -0,20    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.093,69      -0,30    1.121,67
Stoxx banche             185,87      -0,50      196,31
Stoxx oil&gas            320,73      -0,39      332,58
Stoxx tech               212,44      -0,08      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 22 giugno (Reuters) - Le borse europee sono in calo,
con gli investitori cauti in attesa della conclusione
dell'incontro del Fomc della Fed e della conferenza stampa del
presidente Ben Bernanke, che potrebbe dare indicazioni sulle
pressime mosse dell'istituto centrale a sostegno dell'economia.
 Il settore bancario, che nelle primissime battute aveva
segnato un lieve rialzo sulla scia del voto di fiducia ottenuto
dal governo greco, è poi passato in negativo.
 "E' da un po' che riteniamo che la maggiore fonte di
incertezza e nervosismo non sia la Grecia o il rallentamento
dell'economia, ma la fine del QE2 (quantitative easing)" spiega
Philippe Gijsels, responsabile del dipartimento analisi di BNP
Paribas Fortis Global Markets.
 "Se la Fed dicesse che continuerà a far andare le rotative
in una forma o nell'altra, darebbe sicuramente nuovi e necessari
stimoli per un rialzo. Se non ci sarà, il mercato sarà
probabilmente deluso", aggiunge.
 Intorno alle 10,10 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo
0,3%. Tra le singole borse, Francoforte .GDAXI è è piatta,
Parigi .FCHI perde lo 0,17% e Londra .FTSE lo 0,28%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Crolla PHILIPS ELECTRONICS (PHG.AS: Quotazione) (-11,3%) dopo aver
avvisato il mercato che gli utili del secondo trimestre di due
delle sue tre principali divisioni registreranno un netto calo.
La società ha inoltre preannunciato un piano di taglio dei
costi.
 * La casa farmaceutica tedesca MERCK KGAA (MRCG.DE: Quotazione) cede
l'1,5% dopo aver rinunciato a ottenere il via libera per la sua
pillola cladribine. L'autorità di controllo statunitense aveva
detto che sarebbero potuti essere necessari altri test, più
costosi, per dissipare i dubbi sugli effetti collaterali.
 * Debole anche NOVARTIS NOVN.VX dopo che un comitato della
Fda Usa ha dato all'unanimità parere negativo sul farmaco Ilaris
della casa svizzera.
 * MAN GROUP (EMG.L: Quotazione) in rialzo dopo l'upgrade di Credit
Suisse e l'avvio della copertura con buy da parte di Goldman
Sachs. Citigroup ha abbassato il target price del titolo ma con
rating "buy".