BORSE EUROPA - Estendono perdite su nervosismo crisi Grecia

venerdì 17 giugno 2011 11:26
 

                            indici                chiusura
                          alle 11,15      var.%       2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.716,21      -0,53    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.074,68      -0,90    1.121,67
Stoxx banche             181,86      -0,44      196,31
Stoxx oil&gas            314,12      -1,11      332,58
Stoxx tech               208,88      -0,68      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 giugno (Reuters) - Il crescere del nervosismo per
la crisi debitoria greca affossa anche oggi i listini europei,
che si avviano a chiudere in territorio negativo la settima
settimana consecutiva. L'aumentata avversione al rischio -
l'indice di volatilità Euro STOXX 50  balza di oltre l'8%
- penalizza in particolare il comparto dei petroliferi  e
delle materie prime più in generale, ma anche l'auto soffre. 
 Intorno alle 11,15 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede quasi
l'1%. Tra le singole borse, Londra .FTSE perde lo 0,5%, Parigi
.FCHI lo 0,71%, Francoforte .GDAXI lo 0,46%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Il rimpasto del governo greco dà slancio agli istituti di
credito del paese : per gli analisti il nuovo governo
potrebbe riportare la stabilità politica in vista del voto di
fiducia e dell'approvazione delle misure di austerità. Il
comparto in Europa è in lieve calo.
* Sotto pressione CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) dopo che il primo
gruppo retail europeo ha sorpreso gli investitori, avvertendo
che i risultati del primo semestre saranno inferiori alle
proprie previsioni sul mercato francese. 
 * A picco le quotazioni di IMAGINATION TECH (IMG.L: Quotazione) dopo che
Rbs ha declassato il produttore di semiconduttori a "hold" da
"buy" riducendo il prezzo obiettivo a 450 da 590 pence.
 * Debole anche BAYER (BAYGn.DE: Quotazione): un tribunale Usa ha dato il
via libera ad una class-action contro il gruppo su Baycol, il
farmaco anti-colesterolo ritirato dal mercato nel 2001.