BORSE EUROPA - Indici in rialzo su dati Cina, forte Nokia

martedì 14 giugno 2011 10:35
 

                            indici                chiusura
                          alle 10,15      var.%       2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.796,42      +1,30    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.101,17      +0,85    1.121,67
Stoxx banche             186,84      +1,21      196,31
Stoxx oil&gas            321,66      +0,57      332,58
Stoxx tech               214,66      +1,48      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 giugno (Reuters) - Le borse europee sono in
rialzo dopo che i dati cinesi sull'inflazione e sulla produzione
industriale hanno spinto gli investitori verso asset più
rischiosi sulle scommesse che Pechino non introdurrà misure
restrittive più aggressive.
 "Un rallentamento misurato dell'economia cinese è proprio
quello che gli investitori vogliono, e i dati di oggi forniscono
qualche speranza che questo è quello che sta avvenendo",  dice
Keith Bowman, analista azionario di Hargreaves Lansdown.
"Tuttavia, gli eventi in Europa rimangono centrali. La crisi
del debito della zona euro sembra raggiungere un punto critico",
ha aggiunto.
 Intorno alle 10,15 il FTSEurofirst 300 .FTEU3 guadagna lo
0,85% circa. Tra le singole borse, Londra .FTSE sale dello
0,64%, Parigi .FCHI dell'1,06%, Francoforte .GDAXI
dell'1,58%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * NOKIA NOK1V.HE sale del 2,3% circa, sotto i massimi
dell'avvio, dopo l'annuncio di avere chiuso le controversie
legali con Apple (AAPL.O: Quotazione) relative all'utilizzo dei brevetti.
L'accordo prevede il pagamento di un indennizzo straordinario da
parte di Apple che riconoscerà alla società finlandese anche le
royalties ricorrenti. Sulla scia tutto il settore tecnologico
europeo  guadagna terreno, salendo dell'1,5% circa.
 * CAPGEMINI (CAPP.PA: Quotazione) avanza del 2% dopo l'annuncio che è in
trattative esclusive per acquistare il gruppo dei servizi IT
Prosodie dai fondi gestiti da Apax Partner e dal management di
Prosodie per un enteprise value di 382 milioni di euro.
* GLENCORE (GLEN.L: Quotazione) scivola del 2% circa nonostante i
risultati del primo trimestre - i primi dati pubblicati dopo
l'Ipo del mese scorso - che evidenziano un rialzo dell'utile
operativo del 45%. L'Ad del più grande trader al mondo di
commodities, smentendo indiscrezioni stampa, ha detto che non
sta prendendo in considerazione un'offerta per la rivale ENRC.
 * VODAFONE (VOD.L: Quotazione) sale dello 0,6% dopo un report di
Citigroup che inserisce il titolo della lista dei preferiti del
settore tlc.
 * Il colosso del retail britannico TESCO (TSCO.L: Quotazione) cede il
2,3% dopo i deludenti dati sulle vendite nel mercato domestico.
 * AVIS EUROPE AVE.L balza del 58% dopo la notizie che la
società di noleggio auto sarà rilevata da AVIS BUDGET (CAR.O: Quotazione)
per circa 635 milioni di sterline in contanti.
 * La società di sofware francese AXWAY (AXW.PA: Quotazione) festeggia il
suo debutto alla borsa di Parigi con un balzo del 27,5% dopo
avere aperto a quasi +40%.