BORSE EUROPA - Indici rimbalzano, bene banche e minerari

venerdì 27 maggio 2011 10:25
 

                            indici                chiusura
                          alle 10,10      var.%        2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.834,51      +1,24    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.136,73      +0,93    1.121,67
Stoxx banche             195,63      +1,53      196,31
Stoxx oil&gas            335,09      +0,51      332,58
Stoxx tech               226,38      +0,41      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 27 maggio (Reuters) - Le borse europee rimbalzano in
un movimento tecnico favorito dalla tenuta di un importante
supporto del benchmark FTSEurofirst 300.
 L'indice ieri è sceso dello 0,1% ma è riuscito a mantenersi
al di sopra della media mobile a 200 giorni a 1.116,01,
incoraggiando così la salita odierna.
 I volumi tuttavia sono attesi sottili in vista del week end
lungo in Gran Bretagna e Stati Uniti.
 In evidenza i bancari sulla scia di un articolo del
Financial Times secondo cui le banche dell'Unione europea
potrebbero aggirare alcuni vincoli previsti dalle regole di
Basilea III sui requisiti di capitale, secondo la bozza della
direttiva Ue che recepisce gli standard patrimoniali concordati
a livello mondiale. 
 A livello settoriale denaro anche sui minerari sulla scia
dell'aumento dei prezzi dei metalli.
 Intorno alle 10,10 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 sale di quasi un punto percentuale. Sulle singole
piazze Londra .FTSE guadagna l'1,1%, Francoforte .GDAXI l'1%
e Parigi .FCHI l'1,5%.


I titoli in evidenza:
 * Tra le banche brillano in particolare le francesi CREDIT
AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) (+4,5%), SOCIETE GENERALE (SOGN.PA: Quotazione) (+3%) e
BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) (+2,9%) e la britannica LLOYDS BANKING
GROUP (LLOY.L: Quotazione) (+2,6%). Un analista di Kepler Capital Markets
cita le indiscrezioni di FT e sottolinea che per Credit Agricole
"questo abbasserebbe le esigenze di capitale di circa 4 miliardi
di euro". La bozza potrebbe consentire alle banche Ue di
conteggiare in maniera superiore il capitale delle controllate
assicurative rispetto a quanto previsto dalle regole globali.
Banche come Societe Generale, BNP Paribas e Lloyds Banking
Group, che hanno tutte divisioni assicurative, beneficerebbero
moltissimo dell'eccezione, secondo FT.
 * NORTHERN PETROLEUM (NOP.L: Quotazione) affonda di circa il 33% dopo la
revisione al ribasso delle stime sulle riserve di tre dei suoi
giacimenti olandesi e la previsione di una perdita per
l'esercizio 2010.
 * INTERCELL ICEL.VI lascia sul campo il 4% dopo aver
richiamato un suo vaccino in tutta la Ue.