BORSE EUROPA - Indici in moderato rialzo, bene minerari

martedì 24 maggio 2011 10:23
 

                            indici                chiusura
                          alle 10,10      var.%        2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.810,70      +0,59    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.120,40      +0,35    1.121,67
Stoxx banche             190,12      +0,07      196,31
Stoxx oil&gas            328,87      +0,68      332,58
Stoxx tech               227,86      +0,60      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 24 maggio (Reuters) - Avvio di seduta con il segno
positivo per le borse europee anche se l'umore del mercato resta
fragile per i persistenti timori sulla crisi del debito sovrano
della zona euro.
 La cautela è aumentata dalla valutazione ribassista data da
Moody's sull'impatto della ristrutturazione del debito greco
[ID:nLDE74N0KW].
 A livello settoriale i minerari trovano forza nell'aumento
dei prezzi dei metalli, con l'indice STOXX Europe 600 Basic
Materials  in progresso dell'1,5%.
 Secondo gli analisti le prospettive di lungo termine restano
positive ma gli eventi di breve termine potrebbero rendere
volatile l'azionario.
 "L'economia globale sta facendo ancora bene. Le società sono
in buona salute e hanno molta liquidità nei loro bilanci. Finché
continuano a fare utili, questo sarà utile al mercato", commenta
Philippe Gijsels di BNP Paribas Fortis Global Markets a
Bruxelles. "Ma inviterei gli investitori a essere cauti,
togliere un po' di soldi dal tavolo e assicurarsi di avere un
po' di liquidità in mano".
 Intorno alle 10,10 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 sale dello 0,3% circa. Sulle singole piazze Londra
.FTSE guadagna lo 0,4%,  Francoforte .GDAXI lo 0,6%  e
Parigi .FCHI lo 0,5%.
 
 I titoli in evidenza:
 * DEXIA (DEXI.BR: Quotazione) scivola a un nuovo minimo di due anni dopo
che Standard & Poor's ha messo il gruppo franco-belga di servizi
finanziari in CreditWatch negativo a causa della sua esposizione
alla Grecia.
 * Sale di circa un punto percentuale BT GROUP (BT.L: Quotazione) sulla
scia della promozione a "buy" da parte di Ubs.
 * MARKS & SPENCER (MKS.L: Quotazione) cede l'1,3%, ritracciando parte
dei recenti guadagni. La maggiore catena di abbigliamento
britannica ha raggiunto le stime con una crescita del 13%
dell'utile annuale ma rimane cauta sulle prospettive della spesa
dei consumatori.
 * GLENCORE (GLEN.L: Quotazione) guadagna l'1,8% a 523 pence, in linea
con il settore minerario, nel primo giorno ufficiale di
negoziazione ma rimane sotto il prezzo di offerta di 530 pence.
Le azioni sono scese sul grey market da giovedì, quando è stato
fissato il prezzo dell'offerta, toccando ieri un minimo a 506
pence.
 * Balza dell'11% HELLENIC POSTBANK (GPSr.AT: Quotazione) dopo che il
governo ha annunciato che venderà la sua quota nella banca entro
la fine di quest'anno, trainando tutto il comparto bancario
 che sale del 3,8%.