BORSE EUROPA - Indici deboli in avvio, Vodafone +2% dopo outlook

martedì 17 maggio 2011 10:08
 

                            indici                chiusura
                           alle 9,55      var.%        2010
-------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.874,55      -0,23    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.137,16      -0,14    1.121,67
Stoxx banche             196,42      +0,41      196,31
Stoxx oil&gas            330,04      +0,28      332,58
Stoxx tech               233,39      -0,86      215,82
 ------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 maggio (Reuters) - I persistenti timori sul
debito dei paesi periferici della zona euro mettono sotto
pressione l'azionario europeo che parte in calo.
 Gli investitori restano cauti in attesa che si chiarisca se
i ministri delle Finanze della zona euro chiederanno ai
creditori privati della Grecia per la prima volta di allungare
la scadenza dei bond. 
 "Sembra abbastanza negativo stamattina. La crisi del debito
della zona euro resta al centro dell'attenzione e c'è ancora
incertezza su quello che serve", spiega Will Hedden di IG Index.
 L'indice pan-europeo Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 cede lo
0,14% nelle prime battute in linea con Londra .FTSE. Un po'
peggio Parigi .FCHI e Francoforte .GDAXI.
 I titoli in evidenza: 
 * VODAFONE (VOD.L: Quotazione) sale del 2,02% dopo aver annunciato i
conti del trimestre e l'outlook dell'intero esercizio. 
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) positiva dell'1% dopo la conferma dei
target 2011 di vendite e utile operativo e dell'intenzione di
quotare in borsa la società che raccoglie i suoi asset
immobiliari, progetto che ha finora trovato l'ostilità di molti
soci.
 * L'austriaca OMV (OMVV.VI: Quotazione) è tra i titoli peggiori dopo
aver annunciato un piano di rifinanziamento con aumento di
capitale. 
 * La britannica INVENSYS ISYS.L è il terzo titolo peggiore
dell'indice Ftse 100 dopo il downgrade di Exane a 'neutral'.