BORSE EUROPA- Miste, pesano bancari dopo downgrade Irlanda

venerdì 15 aprile 2011 10:25
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,15    var.%       2010
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.913,29      -0,15    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.128,75      -0,01    1.121,67  
Stoxx banche             201,46      -0,54      196,31  
Stoxx oil&gas            342,59      -0,13      332,58  
Stoxx tech               222,01      -0,29      215,82 
---------------------------------------------------------------
 PARIGI, 15 aprile (Reuters) - Il nervosismo per la crisi
debitoria della zona euro, riacceso dall'ultimo downgrade
dell'Irlanda, deprime i finanziari pesando su buona parte dei
listini europei. La relativa forza di Francoforte e Londra, dove
il Dax .GDAXI e il FTSE 100 .FTSE viaggiano rispettivamente
in rialzo dello 0,3% e dello 0,2%, offre tuttavia sostegno al
Eurofirst 300 .FTEU3. Intorno alle 10,15 ora italiana, il
benchmark paneuropeo scambia intorno alla parità. Parigi .FCHI
perde terreno, come Madrid .IBEX.
     
 Tra i titoli in evidenza:
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) lascia sul campo oltre un punto
percentuale: il secondo gruppo mondiale della grande
distribuzione ha centrato le previsioni con un aumento delle
vendite del 4% nei primi tre mesi, ma ha avvertito di difficoltà
nel suo mercato più grande, quello francese.
 * Viceversa, il mercato premia NESTLE' NESN.VX che ha
annunciato una crescita organica migliore delle stime per il
primo trimestre.
 * In denaro il settore chimico  dove si mette in
evidenza SYNGENTA SYNN.VX dopo vendite superiori alle attese
nel primo trimestre: il leader mondiale dell'agrochimica ha
previsto un'ulteriore crescita quest'anno grazie all'aumento dei
prezzi di grano, mais e soya che incoraggia gli agricoltori a
massimizzare i raccolti. 
 * Fra i tech, a picco le quotazioni di MICRO FOCUS (MCRO.L: Quotazione)
dopo l'uscita dell'AD.
 * GALAPAGOS GLPG.BR sotto pressione dopo che la biotech
belga ha annunciato che abbandonerà la sperimentazione di uno
dei propri principali farmaci contro l'artrite.
 * Restando sul listino belga, ordini in vendita anche per
OMEGA PHARMA OMEP.BR dopo che il distributore farmaceutico ha
registrato una crescita delle vendite deludente in Europa
Occidentale e sui mercati emergenti.