BORSE EUROPA - Indici vivaci in mattinata, bene auto e minerari

mercoledì 30 marzo 2011 10:24
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,15   var.%         2010  
 --------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.935,28      +0,84    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.135,50      +0,85    1.121,67  
Stoxx banche             204,56      +0,40      196,31  
Stoxx oil&gas            352,92      +0,73      332,58  
Stoxx tech               229,00      +0,61      215,82
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 30 marzo (Reuters) - Partite già in denaro, le
piazze borsistiche europee si muovono sul record delle ultime
tre settimane grazie alla dinamica particolarmente vivace dei
settori auto e minerari.
 A monte dell'accelerazione il clima di maggior propensione
al rischio favorito dal rimbalzo di Tokyo e dei listini asiatici
e l'ottimismo che precede la pubblicazione dei numeri Adp sugli
occupati Usa nel settore privato a marzo.
 "Sta proseguendo il movimento positivo dopo la chiusura
sostenuta di Wall Street e la situazione in Giappone non è
affatto peggiorata" osserva Andrea Williams, gestore per Royal
London Asset Manager con un portafoglio da 1,3 miliardi di
sterline.
 "Sembra che il mercato non sia disposto a scendere;
aspettiamo i dati sugli occupati Usa sapendo quanto ci ha messo
la situazione occupazionale a migliorare e quanto sia importante
la ripresa dell'economia statunitense" aggiunge.
 Poco dopo le 11 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 risale di
circa 0,9%, mentre tra le singole piazze Londra .FTSE si muove
in rialzo di 0,6%, Parigi .FCHI fa +1% e Francoforte .GDAXI
+1,3%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Sugli scudi il settore auto, già ieri protagonista di un
buon recupero. Mentre il sottoindice di categoria  si
muove in rialzo di 1,5%, guadagna circa 2% Porsche (PSHG_p.DE: Quotazione)
nel giorno in cui si apre la sottoscrizione dell'aumento di
capitale da 4,89 miliardi di euro per la fusione con Volkswagen
(VOWG_p.DE: Quotazione) (+0,7%).
 * Della futura alleanza tra le due tedesche beneficia
l'intero comparto, con guadagni tra 1,5% e 2% per Bmw (BMWG.DE: Quotazione),
Daimler (DAIGn.DE: Quotazione), Continental (CONG.DE: Quotazione)
 * Bene anche Renault (RENA.PA: Quotazione), in rialzo di 1,7% a dispetto
dell'annuncio che la filiale sudcoreana dovrà ridurre del 20% la
produzione di aprile a causa di forniture insufficienti dopo il
sisma giapponese.
 * Crolla di 18% dopo la sospensione al ribasso l'olandese
Spyker SPYKR.AS dopo l'annuncio della temporanea interruzione
della produzione della controllata svedese Saab nella giornata
di ieri.
 * Decisamente positivo il settore dei minerari: si va dal
+2,6% di Bhp Billiton (BLT.L: Quotazione) a progressi intorno a 2% per
Acerinox (ACX.MC: Quotazione), Antofagasta (ANTO.L: Quotazione), Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) e
Kazakhmys (KAZ.L: Quotazione).
 * Arretra di circa 9% Domino Pizza (DOM.L: Quotazione), che ha
annunciato un deterioramento del giro d'affari da mettere in
relazione in particolare al mercato irlandese.
 * Avanza di circa 2,5% la tedesca Man (MANG.DE: Quotazione), forte della
promozione del target price da parte di Jp Morgan.
 * In caduta fino a circa 7% la svizzera Sonova SOON.VX
dopo le dimissioni di presidente, amministratore delegato e
direttore finanziario che hanno venduto la propria quota di
azioni e opzioni poco prima del 'profit warning'.