BORSE EUROPA - Indici fiacchi in scia Wall Street, pesano banche

martedì 29 marzo 2011 10:58
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,45   var.%         2010  
 --------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.905,28      -0,33    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.121,79      -0,33    1.121,67  
Stoxx banche             204,29      -0,85      196,31  
Stoxx oil&gas            348,77      -0,77      332,58  
Stoxx tech               226,05      -0,6       215,82
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 29 marzo (Reuters) - Dopo una partenza incerta le
borse europee prendono la via del ribasso sulla scia della
debolezza di Wall Street sui timori per la tenuta degli utili
delle aziende.
 La relativa tenuta di auto e industria estrattiva non riesce
a compensare la debolezza del settore bancario e petrolifero.
 Attorno alle 10,45 italiane, l'indice FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,3% circa. Tra le singole piazze, Londra
.FTSE è piatta, Parigi .FCHI arretra dello 0,2% e
Francoforte .GDAXI dello 0,22%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * In un comparto bancario  in cui spiccano i tracolli
di alcuni istituti italiani, arretra COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) con i
trader che parlano di un aumento di capitale da 5,25-5,3 euro
per azione. La banca tedesca non ha voluto commentare. Mostrano
maggiore tenuta i concorrenti francesi nel giorno in cui
Bernstein ha alzato la raccomandazione di BNP BNP.PA, CREDIT
AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) E SOCGEN (SOGN.PA: Quotazione).
 * In tenuta il comparto auto  dopo che le
immatricolazioni di veicoli commerciali nell'Unione sono
cresciute ancora a febbraio, segnando un incremento del 16,8%
annuo. Resta tuttavia sotto pressione PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione),
estendendo le perdite della vigilia sull'annuncio di un aumento
di capitale da 4,89 miliardi.
 * SIEMENS (SIEGn.DE: Quotazione) arretra di circa mezzo punto dopo aver
annunciato la riorganizzazione più radicale dal 2007 con un
nuovo management, una nuova struttura societaria e la quotazione
della divisione lampadine Osram.
 * BP (BP.L: Quotazione) lascia sul campo un abbondante punto
percentuale, sottoperformando il settore oil and gas 
dopo che Collins Stewart ha declassato il titolo a "sell" da
"hold". 
 * Pesante NORDEX (NDXG.DE: Quotazione) che ha annunciato un aumento di
capitale per finanziare nuove turbine eoliche onshore e
offshore.
 * Sotto pressione, fra le rinnovabili, anche Q-CELLS
QCEG.DE; il gruppo fotovoltaico, che oggi ha fornito delle
stime per il primo trimestre e il 2011, ha avvertito che il
taglio dei sussidi in Europa penalizzerà la crescita degli utili
quest'anno.
 * In denaro HUGO BOSS BOSG_p.DE dopo aver detto che si
aspetta una crescita delle vendite e degli utili a doppia cifra
nel 2011.
 * Impennata del 50% per CAMAIEU CMAE.PA alla borsa di
Parigi dopo che i fondi Modacin e Modamax, controllati da
Cinven, hanno raggiunto un accordo con i principali azionisti
del marchio di pret-à-porter per rilevare la loro partecipazione
e salire al 95% del capitale. Il prezzo proposto rappresenta un
premio del 47% sui prezzi di chiusura di venerdì scorso.