BORSE EUROPA - Prosegue rimbalzo tecnico, forti assicurativi

giovedì 17 marzo 2011 16:21
 

                             indici               chiusura  
                           alle 16,10    var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.796,89      +2,78    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.089,96      +2,13    1.121,67  
Stoxx banche             201,45      +2,06      196,31  
Stoxx oil&gas            340,72      +2,34      332,58  
Stoxx tech               215,11      +2,06      215,82
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 17 marzo (Reuters) - Le borse europee confermano il
rimbalzo della prima parte della seduta beneficiando di un
movimento tecnico di recupero dopo il recente ipervenduto.
 A guidare il rally è il comparto assicurativo, sostenuto
delle ultime indicazioni fornite dall'Authority europea sul
settore secondo cui non ci sarebbe un grosso controccolpo sulle
compagnie dalla crisi giapponese.
 L'indice Stoxx settoriale , uno dei più colpiti dagli
eventi nipponici, balza del 3,4%
 Anche il comparto auto, nel mirino delle vendite nei giorni
scorsi, rimbalza con l'indice europo  che segna un +2,5%.
 Non manca tuttavia chi, tra gli operatori, invita alla
cautela per le prossime sedute.
 "Il calo è stato violento, ma il flusso di notizie rimane
molto allarmante. In questa fase ci sono ricoperture e
continuiamo a vedere dei deflussi", dice David Thebault,
resposabile del quantitative sales trading a Global Equities di
Parigi
Intorno alle 16,10 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 avanza
del 2,13%; tra le singole piazze Londra .FTSE sale dell'1,8%,
Parigi .FCHI del 2,5% e Francoforte .GDAXI del 2,4%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra gli assicurativi il titolo ALLIANZ (ALVG.DE: Quotazione), che
secondo Ubs sarebbe stato "ingiustificatamente ipervenduto",
balza di oltre il 4%, mentre le principali compagnie
riassicurative come MUNICH RE (MUVGn.DE: Quotazione) e HANNOVER RE
(HNRGn.DE: Quotazione) salgono entrambe del 4,6%.
 
  * In controtendenza rispetto al comparto assicurativo LEGAL
& GENERAL (LGEN.L: Quotazione) cede oltre mezzo punto percentuale per la
delusione degli analisti sull'utile operativo 2010 leggermente
sotto le aspettative e per la mancanza di indicazioni
sull'ulteriore crescita del dividendo per l'anno prossimo.
 
 *  Sul FTSE 100 londinese sono in evidenza i petroliferi
guidati da ROYAL DUTCH SHELL (RDSa.L: Quotazione) (+2,4%) dopo che Credit
Suisse ha rivisto al rialzo le stime e i target price sul
settore a livello globale sulla base delle forti previsioni sui
prezzi del greggio.
 
 * BMW (BMWG.DE: Quotazione) guadagna il 2,4%. Barclays Capital ritiene
che l'ultimo sell-off offre una buona opportunità per entrare
sul titolo della casa tedesca e che il potenziale impatto
negativo sulle vendite giapponesi è probabile che venga
controbilanciato dall'aumento della domanda in Europa e in Usa.
RENAULT (RENA.PA: Quotazione), che è il top-pick della lista di Ubs tra i
titoli più depressi, sale del 4,2%


 * Debole CREDIT AGRICOLE (CAGR.PA: Quotazione) (-0,4%) dopo che i nuovi
obiettivi per il 2014 hanno deluso il mercato.
  
 * Restando sul listino francese, EADS EAD.PA avanza
dell'1,3% dopo l'annuncio di un ordine di 30 Airbus da parte
della compagnia aerea tedesca Lufthansa (LHAG.DE: Quotazione).


 * In evidenza la conglomerata tedesca SIEMENS (SIEGn.DE: Quotazione)
(+4,2%) sostenuta dalla prospettiva di un aumento della domanda
per le sue turbine a gas dopo la crisi nucleare in Giappone.