BORSE EUROPA - Indici tornano in parità dopo breve recupero

lunedì 7 marzo 2011 16:57
 

                             indici               chiusura  
                           alle 16,55    var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.949,42      +0,01    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.148,94      +0,04    1.121,67  
Stoxx banche             209,32      -0,30      196,31  
Stoxx oil&gas            359,57      +0,21      332,58  
Stoxx tech               233,50      +0,31      215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 7 marzo (Reuters) - Si portano intorno alla parità
gli indici delle borse europee, sulla falsariga di quelli di
Wall Street tornata a correggere dopo un confortante avvio di
seduta.
 A deprimere l'azionario dopo la correzione di venerdì
restano però le forti pressioni sul greggio che rispecchiano
l'evolversi della crisi libica, mentre un parziale beneficio
viene dagli acquisti sul settore del lusso, favoriti dalla
febbre di fusioni e acquisizioni dopo l'offerta cash di Lvmh su
Bulgari.
 Intorno alle 17 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 fa
-0,11%, mentre a livello di singole piazze Londra .FTSE è a
+0,02%, Parigi .FCHI -0,37% e Francoforte .GDAXI +0,05%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Caduta verticale per il titolo Immarsat (ISA.L: Quotazione), che
lascia sul terreno oltre 13% fino ai minimi da fine 2009 dopo
risultati trimestrali al di sotto delle attese
* Sugli scudi Burberry (BRBY.L: Quotazione) e Richemont CFR.VX,
entrambe in rialzo di oltre 4% grazie alle scommesse di nuove
aggregazioni o offerte nel settore del lusso, mentre a Parigi
Lvmh (LVMH.PA: Quotazione) fa +2,7%
 * Recupera decisamente posizioni dopo la partenza sotto tono
il sottoindice delle auto: balza di oltre 20% la tedesca Tognum
TGMG.DE dopo la conferma da parte di Daimler (DAIGn.DE: Quotazione)
(+1,9%) e Rolls-Royce (RR.L: Quotazione) di una possibile offerta congiunta
da circa 3 miliardi di euro
 * Molto bene fa Alcatel-Lucent ALUA.PA, in rialzo di quasi
5% dopo la promozione del giudizio e la revisione del target
price da parte di Barenberg