BORSE EUROPA - Indici negativi sopra minimi dopo apertura Usa

mercoledì 2 marzo 2011 16:34
 

                             indici               chiusura  
                           alle 16,15    var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.679,88      -0,41    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.154,38      -0,65    1.121,67  
Stoxx banche             214,84      +0,06      196,31  
Stoxx oil&gas            354,95      -0,77      332,58  
Stoxx tech               231,03      -0,68      215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 2 marzo (Reuters) - L'azionario europeo risale dai
minimi dopo l'apertura di Wall Street, ma resta nel terreno
negativo con gli investitori preoccupati del fatto che l'aumento
dei prezzi del greggio finisca per rallentare la crescita.
 L'indice soffre per il conflitto in Libia e i suoi massimi
funzionari che parlano di greggio a 130 dollari al barile.
 I dati che evidenziano un aumento superiore alle attese per
l'occupazione nel settore privato a febbraio negli Stati Uniti,
sostengono il mercato Usa. Il Dow Jones .DJI e lo Standard &
Poor's 500 .SPX salgono dello 0,15%, il Nasdaq dello 0,27%.
 Nelle singole piazze, Londra .FTSE perde lo 0,25%, Parigi
.FCHI e Francoforte .GDAXI calano di circa lo 0,7%.
 I titoli in evidenza:
 * SWISS RE RUKN.VX cede il 3,54% dopo aver annunciato che
il recente terremoto in Nuova Zelanda costerà intorno agli 800
milioni di franchi svizzeri alla compagnia. Oltre a Swiss Re
perdono terreno Munich Re (MUVGn.DE: Quotazione), Hannover Re (HNRGn.DE: Quotazione),
 Allianz (ALVG.DE: Quotazione). Swiss Life SLHN.VX perde oltre il 4%.
 * FRESNILLO (FRES.L: Quotazione) sale del 2,4% dopo i risultati. "Dal
punto di vista fondamentale e tecnico, attualmente Fresnillo è
nel posto giusto al momento giusto e questo è confermato
dall'ultimo aggiornamento sul trading, con argento e oro che
hanno fatto segnare il miglior anno da sempre", dice Andrew
Gibson, head of research di Galvan. 
 * Il distributore all'ingrosso di faramaci CELESIO
(CLSGn.DE: Quotazione) perde oltre il 6% dopo il downgrade da parte di DZ
Bank. "Prevediamo una guidance deludente per il 2011", dice
l'analista DZ Bank Thomas Maul in una nota.
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) cede oltre il 2% dopo l'annuncio,
avvenuto ieri a borsa chiusa, dello spinoff di Dia, divisione
immobiliare a cui fanno capo le catene discount. 
 * STANDARD CHARTERED (STAN.L: Quotazione) balza del 4% dopo aver
centrato le attese con gli utili trimestrali, cresciuti del 19%.
 * AXEL SPRINGER (SPRGn.DE: Quotazione) scivola di oltre 6%, dopo aver
annunciato utili 'core' del 2010 inferiori alle attese degli
analisti evitando di dare un outlook per il 2011.