BORSE EUROPA - Indici ampliano recupero, volano VW, Bskyb

venerdì 25 febbraio 2011 16:52
 

                             indici               chiusura  
                           alle 16,45    var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.989,86      +1,38    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.160,80      +1,31    1.121,67  
Stoxx banche             219,68      +1,64      196,31  
Stoxx oil&gas            358,45      +0,98      332,58  
Stoxx tech               230,71      +1,58      215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 25 febbraio (Reuters) - Le borse europee allungano
nel pomeriggio aiutate dal rallentamento del petrolio che
propizia anche l'avvio positivo di Wall Street mentre la City
torna a scambiare azioni dopo la riparazione al guasto che ha
bloccato per qualche ora la borsa di Londra (LSE.L: Quotazione).
 Molto tonici i titoli minerari, seguiti a poca distanza
dagli automobilistici che sono spronati da VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione)
che ha annunciato un brillante 2010 e ottimismo sul 2011.
 Il greggio, spinto dalle notizie delle ripercussioni sulla
produzione della ribellione in Libia, ha trovato un limite alla
sua corsa soprattutto dopo che una fonte del settore ha
confermato che l'Arabia Saudita sta pompando oltre 9 milioni di
barili al giorno, oltre 700.000 b/g più di prima.
 Sul mercato ICE il Brent futures LCOc1 è brevemente
passato in negativo per poi tornare a più 18 cent a 111,5
dollari/barile. Il calo del greggio spinge il dollaro e l'euro
arriva fino ai minimi di 1,3721.
  Attorno alle 16,30 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 sale dell'1,3%. Tra i singoli mercati Francoforte
.GDAXI avanza dello 0,75, Parigi .FCHI dell'1,7%.
 Tra i titoli in evidenza:
 ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione) RIO TINTO
(RIO.L: Quotazione) salgono attorno al 3%. L'indice delle materie prime
brilla in rialzo del 2,9%, anche il settore oil&gas che era in
rosso si gira in positivo di quasi 1% .
 DEUTSCE TELECOM (DTEGn.DE: Quotazione) resta pesante (-1,9%) dopo che
l'utile operativo del quarto trimestre ha mancato le attese
degli analisti.
 VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione), PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione) in avanzo di quasi
6% dopo i buoni risultati e outlook delle prima, che potrebbe
dover ricorrere alle sue call per completare la fusione con la
sua seconda, al momento sua controllante. Per un analista Credit
Suisse VW "emerge dalla folla degli altri automobilistici".
 EIFFAGE (FOUG.PA: Quotazione) vola di oltre 7% dopo i risultati 2010 e
le prospettive positive. Kepler porta la raccomandazione a
"tenere" da "alleggerire", tutto il settore costruzioni è
positivo.
 BSKYB BSY.L a massimi di sette anni a 785,5 pence sulla
speranza che Rupert Murdoch sia vicino a un accordo con le
autorità di settore sull'offerta che renderebbe News Corp
(NWSA.O: Quotazione) controllante assoluta della rete satellitare. News Corp
ha già il 39,1% BSkyB e aveva già offerto 700 pence per azione
della partecipata, offerta considerata bassa.