BORSE EUROPA-In calo su Libia, positivi bancari, male tech, auto

mercoledì 23 febbraio 2011 10:10
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,00   var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.979,97      -0,11    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.161,39      -0,28    1.121,67  
Stoxx banche             219,86      +0,33      196,31  
Stoxx oil&gas            351,00      -0,88      332,58  
Stoxx tech               230,71      -0,92      215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 23 febbraio (Reuters) - Le violenze in Libia e le
ricadute sui prezzi del greggio e sulle società petrolifere
continuano a tenere banco sulle piazze europee. Gli indici oggi
sono in ribasso, ma tornano gli ordini in acquisto sulle banche,
con Natixis e Commerzbank in evidenza. Sotto pressione le auto e
i tecnologici, questi ultimi depressi anche dai risultati di
Hewlett Packard.
 Intorno alle 10 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede lo 0,25%, estendendo le perdite di ieri. Tra i
singoli mercati Londra .FTSE perde lo 0,5%, Parigi .FCHI è
poco mossa, mentre Francoforte .GDAXI arretra dello 0,25%.
 
 I titoli in evidenza:
 * Risultati per il quarto trimestre superiori alle
previsioni mettono il vento in poppa a COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) che
ha previsto un aumento degli utili nel 2011 e l'avvio del
rimborso degli aiuti pubblici.
 * NATIXIS CNAT.MI festeggia con un balzo di oltre il 5% il
ritorno all'utile nel 2010. L'istituto francese, sull'orlo del
fallimento durante la crisi finanziaria, ha detto che ha in
programma di tornare a distribuire dividendi.
 * Denaro anche su BARCLAYS (BARC.L: Quotazione) dopo che un tribunale
statunitense ha dichiarato equa l'operazione con cui la banca
britannica ha rilevato nel 2008 gran parte delle attività Usa
della fallita Lehman Brothers.
 * Nel comparto componentistica auto, VALEO (VLOF.PA: Quotazione) si
segnala tra i titoli peggiori dopo aver annunciato
l'acquisizione del concorrente giapponese Niles sulla base di un
enterprise value di 320 milioni di euro.
 * In grande spolvero SWEDISH MATCH (SWMA.ST: Quotazione) dopo le robuste
vendite negli Stati Uniiti.
 * Pesante il gruppo energetico austriaco OMV (OMVV.VI: Quotazione) che
ha detto di aspettarsi una temporanea diminuzione della
produzione in Libia senza escludere una stop completo.
 * Partenza sotto tono per ACCOR (ACCP.PA: Quotazione): il titolo del
maggiore gruppo alberghiero europeo lascia sul terreno oltre un
punto percentuale dopo i risultati.
 * Timidamente positiva SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) dopo che la
Food and Drug Administration ha bacchettato la controllata
statunitense perchè non presenta tempestivamente informazioni
sui possibili effetti collaterali dei propri farmaci.