BORSE EUROPA-Azzerano calo dopo Pmi zona euro, Ifo,deboli banche

lunedì 21 febbraio 2011 10:20
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,15   var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.059,72      -0,27    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.187,09      +0,01    1.121,67  
Stoxx banche             225,69      -0,75      196,31  
Stoxx oil&gas            359,39      -0,11      332,58  
Stoxx tech               237,25      -0,1       215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 febbraio (Reuters) - Le borse europee azzerano le
perdite dopo l'incoraggiante dato del Pmi della zona euro e
l'Ifo tedesco in una seduta priva della direzionalità di Wall
Street, oggi chiusa per festa nazionale.
 L'azionario del Vecchio Continente era partito negativo
sulla crescente incertezza per le ricadute delle tensioni
politiche nei paesi produttori di petrolio dopo l'esplosione
della rivolta in Libia.
 "La Libia ha riserve di greggio più significative
dell'Egitto e c'è incertezza sulle forniture. Ai mercati
l'incertezza non piace", ha detto Bernard McAlinden, investment
strategist da NCB Stockbrokers.  
 Intorno alle 10,15 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 è piatto. Sui singoli mercati Londra .FTSE vira in
positivo e avanza dello 0,35%, Parigi .FCHI e Francoforte sono
poco variate.
 
 I titoli in evidenza:
 * In un contesto che vede i bancari fra i settori peggiori
nel Vecchio Continente, balzano gli istituti greci ALPHA BANK
(ACBr.AT: Quotazione) e NBG (NBGr.AT: Quotazione), sospesi dalle negoziazioni venerdì.
Alpham, che ha respinto la proposta di acquisto della prima
banca greca NBG, registra un rialzo a due cifre mentre NBG
guadagna quasi il 6%.
 * Pesante CARLSBERG (CARLb.CO: Quotazione): il produttore di birra
danese ha annunciato una contrazione inattesa dell'utile
operativo nel quarto trimestre e ha detto che il mercato russo
nel 2010 è stato duramente colpito dai dazi. 
 * In grande spolvero MERCK (MRCG.DE: Quotazione) che oggi ha sorpreso il
mercato con prospettive di crescita di utile operativo più
ottimiste del previsto. 
 * In moderato rialzo DIAGEO (DGE.L: Quotazione) che ha annunciato
l'acquisizione della turca Mey Icki per 2,1 miliardi di dollari,
operazione che le consente di rafforzare la propria presenza sui
mercati emergenti.