BORSE EUROPA - Indici poco mossi, positivo settore energetico

venerdì 18 febbraio 2011 09:55
 

                             indici               chiusura  
                           alle  9,50   var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.066,03      +0,05    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.187,15      -0,01    1.121,67  
Stoxx banche             228,33      -0,11      196,31  
Stoxx oil&gas            360,03      +0,08      332,58  
Stoxx tech               237,22      -0,60      215,82  
---------------------------------------------------------------
LONDRA, 18 febbraio (Reuters) - Borse europee poco mosse dopo
scambi iniziali in più deciso rialzo, con cinque sedute positive
alle spalle che hanno portato il Vecchio Continente sui massimi
da 29 mesi.
 Tiene il settore energetico sulla scia del rincaro del
greggio, brilla Lafarge LAFP.PA dopo buoni risultati.
 Intorno alle 9,50 l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 è piatto. Sui singoli mercati Londra .FTSE perde lo
0,22%, Parigi .FCHI sale dello 0,06%, Francoforte cede lo
0,02% .GDAXI.
 "Siamo partiti in rialzo, ma no so quanto si possa salire
ancora", commenta Koen De Leus, gestore di KBC Securities Bolero
a Bruxelles. "Gli investitori si stanno concentrando solo sui
risultati, ma ci sono ancora preoccupazioni sulla situazione in
Medio Oriente".
 I titoli in evidenza:
* La francese LAFARGE sale di oltre il 3% dopo aver previsto
una forte domanda di cemento quest'anno nei mercati di
riferimento grazie alla veloce crescita economica dei paesi
emergenti e dopo aver annunciato un'alleanza con il gruppo
minerario britannico Anglo-American (AAL.L: Quotazione). 
 * Il rialzo dei prezzi del Brent LCOc1, dovuto al timore
che le tensioni in Medio Oriente possano avere un impatto sulla
produzione di greggio, spinge il settore energetico europeo, con
l'indice STOXX Europe 600 Oil & Gas  in rialzo dello
0,2%.
 * Pesante il produttore di navigatori olandese TOMTOM
(TOM2.AS: Quotazione) che risente di un outlook cauto per il 2011.
 * I risultati inferiori alle attese e le stime prudenti
pesano sul gruppo portoghese del retail JERONIMO MARTINS
(JMT.LS: Quotazione).