BORSE EUROPA - Indici girano in negativo dopo dati Usa

giovedì 17 febbraio 2011 15:21
 

                             indici               chiusura  
                           alle 15,10   var.%      2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.051,49      -0,34    2.792,82
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.183,51      -0,22    1.121,67  
Stoxx banche             227,91      +0,43      196,31  
Stoxx oil&gas            357,97      -0,28      332,58  
Stoxx tech               238,27      +0,13      215,82  
---------------------------------------------------------------
LONDRA, 17 febbraio (Reuters) - Le borse europee virano in
negativo nel primo pomeriggio dopo i dati su inflazione e
mercato del lavoro Usa.
 Gli indicatori hanno evidenziato una crescita dei prezzi al
consumo core di gennaio al ritmo più rapido dell'ultimo anno e
un incremento più forte delle attese delle richieste settimanali
di sussidi di disoccupazione.
 A livello settoriale i ribassi delle auto sono bilanciati
dalla tenuta dei chimici e degli alimentari dopo i buoni
risultati di Solvay (SOLB.BR: Quotazione) e Nestle NESN.VX. 
 Prima dei dati i mercati erano stabili sui massimi di 29
mesi, all'interno di un trend rialzista guidato da un'abbondante
liquidità, da una buona impostazione tecnica, da notizie
incoraggianti nella stagione delle trimestrali e da una
crescente attività sul fronte M&A.
 Intorno alle 15,10 l FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,2%
circa. Sui singoli mercati Londra .FTSE perde lo 16%, Parigi
.FCHI lo 0,34% e Francoforte lo 0,38% .GDAXI.
  
 I titoli in evidenza:
* Sale dell'1% NESTLE dopo che il gigante dell'alimentare ha
registrato un incremento maggiore delle attese delle vendite e
ha previsto una domanda consistente nei mercati emergenti che
dovrebbe compensare il rincaro delle materie prime.
 * Tra i chimici SOLVAY (SOLB.BR: Quotazione) e AKZO NOBEL (AKZO.AS: Quotazione)
guadagnano il 2% sulla scia di solidi risultati.
 * Debole invece il comparto auto , appesantito dalla
tedesca DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione) in calo dell'1,9%. "Gli investitori
si preoccupano soprattutto dei margini di Daimler nel suo
segmento del lusso", commenta un trader all'indomani della
pubblicazione dei risultati del gruppo.
 * Tra gli industriali SCHINDLER (SCHN.S: Quotazione) lascia sul terreno
oltre il 5% su prospettive deludenti per gli utili del 2011.
 * BAE SYSTEMS (BAES.L: Quotazione), che ha previsto vendite in calo nel
2011 come nel 2010, affonda del 4,7%. 
 * In calo del 2,2% ABB ABBN.VX dopo i risultati
trimestrali.
 * Il gruppo assicurativo AXA (AXAF.PA: Quotazione), che ha registrato un
calo del 3% dell'utile ordinario annuale su base comparabile,
accusa un ribasso del 3%.
 * Avanza invece di oltre il 3% SWISS RE RUKN.VX dopo un
outlook positivo e una aumento dei dividendi, anche se gli utili
trimestrali sono risultati più deboli del previsto.