BORSE EUROPA - Indici incerti dopo avvio Wall Street, ok banche

martedì 15 febbraio 2011 16:19
 

                             indici               chiusura  
                           alle 16,15    var.%        2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.021,55      +0,11    2.792,82  
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.178,60      +0,06    1.121,67  
Stoxx banche             221,10      +1,11      196,31  
Stoxx oil&gas            359,61      +0,56      332,58  
Stoxx tech               236,00      -0,84      215,82  
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Le borse europee procedono
incerte dopo l'avvio balbettante di Wall Street.
 Il dato sull'inflazione cinese a gennaio ha ridimensionato i
timori di un'accelerazione della tabella di marcia delle strette
monetarie da parte di Pechino.
 Nell'ultimo trimestre del 2010, il Pil della zona euro è
cresciuto allo stesso ritmo dei tre mesi precedenti, deludendo
le aspettative.
 Settori misti: bene le banche, cedono le società legate alle
materie prime, fatta eccezione per i petroliferi.
 Attorno alle 16,15 italiane, l'indice FTSEurofirst .FTSE
avanza dello 0,1% circa. Tra le singole borse, Francoforte
.GDAXI arretra dello 0,1% circa, mentre Parigi .FCHI
guadagna lo 0,2% circa e Londra .FTSE perde lo 0,2% circa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Nel quadro di un paniere dell'automotive  negativo,
MICHELIN (MICP.PA: Quotazione) viaggia in controtendenza: Ubs ha alzato il
target price a 48 da 45 euro, confermando 'sell'.
 * Banche  trascinate da BARCLAYS (BARC.L: Quotazione), che corre
dopo aver chiuso il 2010 con utile ante imposte in crescita del
32%, sopra le previsioni degli analisti, e dopo aver annunciato
che intende razionalizzare le attività per aumentare la
redditività in un contesto regolatorio più stringente.
 * Minerari  in rosso. ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione)
appesantita da un downgrade di Citigroup.
 * Si difendono le società legate alla chimica , ma
YARA (YAR.OL: Quotazione) va a picco dopo aver pubblicato i risultati 2010
perché il mercato è rimasto deluso dall'ammontare del dividendo.
 * Male le costruzioni . YIT (YTY1V.HE: Quotazione) beneficia di
un incremento del target price da parte di BofA-Merrill.
 * DANONE (DANO.PA: Quotazione) corre e spinge lo stoxx del food&beverage
. Il gruppo alimentare francese si è detto fiducioso che
i tagli dei costi e prezzi più elevati compenseranno i rincari
delle materie prime. La società ha pubblicato risultati
superiori alle previsioni, con un aumento del 6,9% delle
vendite.
 * Poco mosso il paniere delle società finanziarie .
DEUTSCHE BOERSE (DB1Gn.DE: Quotazione) negativa dopo la formalizzazione
dell'accordo per una fusione con Nyse Euronext NYX.N.
 * Zoppica lo healthcare . LONZA LONN.VX al galoppo
grazie alla promozione a 'buy' da 'hold' di Jefferies.
 * Segno meno per le conglomerate industriali . MAN
(MANG.DE: Quotazione) positiva dopo l'upgrade di Citi a 'buy' da 'hold'.
Crolla TRELLEBORG (TRELb.ST: Quotazione), che ha registrato un Ebit del
quarto trimestre inferiore alle stime.
 * In rialzo le assicurazioni  e i media ,
comparto che registra i ribassi di TELECINCO TL5MC e MEDIASET
(MS.MI: Quotazione) dopo il rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi.
 * Bene i petroliferi , con CAIRN CNEL. che non
risente dell'annuncio che toccherà al governo indiano dare il
via libera alla cessione di Cairn India (CAIL.BO: Quotazione) a VEDANTA
RESOURCES (VED.L: Quotazione).
 * Piatto il paniere del lusso , con PUMA (PUMG.DE: Quotazione)
debole dopo l'annuncio che dovrà aumentare i prezzi a causa del
rialzo dei costi delle materie prime e dell'incremento dei
salari.
 * Retail  in denaro, con WM MORRISON (MRW.L: Quotazione) tonica
dopo aver annunciato l'acquisizione della società che vende
prodotti per bambini online Kiddicare per 70 milioni di
sterline.
 * In calo i tecnologici . ARM HOLDINGS ARM.L
risente della decisione di STMICROELECTRONICS (STM.PA: Quotazione) (STM.MI: Quotazione)
di scegliere IMAGINATION TECHNOLOGIES (IMG.L: Quotazione), che vola, come
fornitore del processore di grafica per il nuovo chip destinato
a smartphone e tablet. A fondo MICRO FOCUS INTERNATIONAL
(MCRO.L: Quotazione), che ha lanciato un profit warning sui risultati
annuali.
 * Tlc  poco mosse. INMARSAT (ISA.L: Quotazione) in ribasso:
Morgan Stanley ne ha ridotto il rating.
 * Piatto lo stoxx dei viaggi e del tempo libero .
INTERCONTINENTAL (IHG.L: Quotazione) colpita dalle prese di beneficio,
sebbene il gestore di hotel abbia archiviato il 2010 con
risultati in linea con le attese e abbia incrementato il
dividendo.
 * Utilities  zavorrate da EDF (EDF.PA: Quotazione), che ha
archiviato il 2010 con una crescita del 4,4% dell'Ebitda,
sostenuta da un aumento della produzione nucleare e
idroenergetica in Francia, e annunciato l'obiettivo di un
ulteriore incremento del 4-6% per quest'anno. 
 
 (Massimo Gaia)