BORSE EUROPA - A massimi 29 mesi con industria estrattiva, oil

lunedì 14 febbraio 2011 10:39
 

                             indici               chiusura  
                           alle 10,30   var.%        2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.027,19      +0,09    2.792,82  
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.179,98      +0,50    1.121,67  
Stoxx banche             219,40      +0,16      196,31  
Stoxx oil&gas            359,01      +1,12      332,58  
Stoxx tech               238,43      +0,46      215,82  
---------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 febbraio (Reuters) - Le borse europee si portano
sui massimi degli ultimi ventinove mesi stamani, galvanizzate
dalle voci di pressioni inflazionistiche più deboli del previsto
in Cina e dalla riduzione oltre le attese dell'avanzo
commerciale cinese. Industria estrattiva ed energetici spingono
i listini, in parallelo all'apprezzamento delle materie prime e
del greggio, mentre finanziari e auto restano indietro.
 Intorno alle 10,30 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 avanza
dello 0,53%. Tra le singole borse Francoforte .GDAXI guadagna
lo 0,46%, Parigi .FCHI lo 0,3% e Londra .FTSE lo 0,1%.
 I titoli in evidenza: 
 * Timidamente positivi i bancari, dove si mette in luce
CREDIT SUISSE CSGN.VX: gli investitori hanno dato il benvenuto
all'emissione di CoCo bond per 6 miliardi di franchi svizzeri
che aiuteranno l'istituto a rispettare i requisiti patrimoniali
più severi previsti in Svizzera. Secondo un analista l'emissione
è grande, arriva presto ed è stata prezzata in modo più
attraente del previsto.
 * Fra i tecnologici, ancora al palo NOKIA NOK1V.HE mentre
corre INVENSYS ISYS.L: i trader citano voci di takeover dopo
che il direttore finanziario di Siemens (SIEGn.DE: Quotazione) Joe Kaeser ha
detto al Financial Times che sta guardando ad acquisizioni di
grandi dimensioni.
 * Estende i guadagni di venerdì ALCATEL-LUCENT ALUA.PA, in
grande spolvero dopo aver fornito prospettive incoraggianti
settimana scorsa, fra cui un free cash flow positivo nel 2011.
 * Ben comprata la francese NEXANS (NEXS.PA: Quotazione): la ex rivale di
Prysmian per la conquista di Draka ha annunciato un ritorno alla
crescita delle vendite nel 2011 e il proseguimento della ripresa
del margine operativo registrato nel secondo semestre 2010. 
 * Sotto pressione IBERDROLA RENOVABLES IBR.MC dopo un
downgrade di Santander a "hold" da "buy"; il broker cita
prospettive deboli per il 2011 e un limitato potenziale di
apprezzamento del titolo.
 * Balzo a due cifre per la britannica Bglobal BGBL.L che
ha firmato un memorandum di intesa con Samsung C&T Corporation
000830.KS.