BORSE EUROPA - Indici deboli, giù banche ed energia, ok auto

martedì 8 febbraio 2011 10:00
 

                             indici               chiusura  
                           alle 9,40     var.%        2010  
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.023,86      -0,24    2.792,82  
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.172,72      -0,35    1.121,67  
Stoxx banche             219,31      -0,62      196,31  
Stoxx oil&gas            355,57      -0,52      332,58  
Stoxx tech               240,15      -0,48      215,82  
---------------------------------------------------------------
 
 MILANO, 8 febbraio (Reuters) - Le borse europee aprono in
moderato ribasso.
 Segno meno praticamente in tutti i settori, con l'eccezione
dell'automotive.
 Attorno alle 9,45 italiane, l'indice FTSEurofirst .FTEU3
cede lo 0,3% circa. Tra i singoli mercati, LONDRA .FTSE perde
lo 0,2% circa, FRANCOFORTE .GDAXI è piatta, mentre PARIGI
.FCHI arretra dello 0,2% circa.
* Automotive  tonico. PEUGEOT (PEUP.PA: Quotazione) corre: la
controllata FAURECIA (EPED.PA: Quotazione) ha archiviato il 2010 con un
utile netto di 202 milioni, rispetto a una perdita di 434
milioni dell'anno precedente. Bene DAIMLER (DAIGn.DE: Quotazione): secondo
il Financial Times Deutschland, la casa tedesca punta a vendere
il 15% di EADS EAD.PA EAD.DE entro l'anno.
* Banche  deboli. UBS UBSN.VX in denaro dopo la
pubblicazione dei risultati del quarto trimestre. Brillante
SWEDBANK (SWEDa.ST: Quotazione) grazie ai risultati trimestrali.
* Si difendono le società minerarie , trascinate da
ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione), premiata per i risultati del quarto
trimestre. Applaudita anche la trimestrale di XSTRATA XTA.L.
* Cede terreno il paniere della chimica , con
GIVAUDAN GIVN.VX che zoppica dopo la comunicazione dei
risultati del 2010.
* Arrancano Le costruzioni . CARILLION (CLLN.L: Quotazione) paga
dazio ad un downgrade di Citi.
* Male il food&beverage , con PERNOD RICARD (PERP.PA: Quotazione)
in rosso: le vendite di champagne nel 2010 sono cresciute del
9%, mantenendosi, però, lontane dai livelli pre-crisi.
 * Società finanziarie  piatte, mentre lo healthcare
 vede correre ELAN ELN.I grazie al primo utile
operativo dal 2001.
 * Nel quadro di un paniere delle conglomerate industriali
 in ribasso, SANDVIK (SAND.ST: Quotazione) è particolarmente debole:
Nomura ha pubblicato un report in cui indica il gruppo svedese
fra i più penalizzati per le turbolenze nell'area dell'Africa
settentrionale.
 * Al palo le assicurazioni . STANDARD LIFE (SL.L: Quotazione)
penalizzata dall'avvio della copertura con 'underperform' da
parte di Jefferies.
 * Media  pesanti, ma ITV (ITV.L: Quotazione) si giova di
incrementi del target price da parte di Goldman e Ubs.
 * Giù lo stoxx degli energetici . A picco PREMIER OIL
(PMO.L: Quotazione), che ha abbandonato un pozzo nel campo Catcher, nel Mare
del Nord, dopo aver trovato un ammontare di idrocarburi
inferiore alle attese. Il comparto vede salire BG GROUP BG.L
dopo i risultati del quarto trimestre, superiori alle stime.
 * Segno meno per il lusso , ma SWATCH UHR.VX è
tonica dopo aver archiviato il 2010 con un utile netto di 1,08
miliardi di franchi svizzeri.
 * Il retail  registra la buona performance di MARKS &
SPENCER (MKS.L: Quotazione), che ha soffiato Laura Wade-Gery al concorrente
TESCO (TSCO.L: Quotazione): la manager guiderà il business internet.
* Flessione dei tecnologici , con CAP GEMINI
(CAPP.PA: Quotazione) in controtendenza grazie al miglioramento del target
price da parte di Goldman.
 * Il paniere delle tlc  vede correre TELE2
(TEL2b.ST: Quotazione), premiata per i risultati del quarto trimestre.
Trimestrale alla base anche del rialzo di TELENOR (TEL.OL: Quotazione).
 * In calo le società dei viaggi e tempo libero .
THOMAS COOK TGL.L positiva dopo i risultati del primo
trimestre fiscale.
 * Utilities  in rosso. PUBLIC POWER (DEHr.AT: Quotazione) risente
della decisione di Ubs di tagliare l'obiettivo di prezzo.