BORSE EUROPA - Indici deboli, pesano industriali, bene minerari

mercoledì 2 febbraio 2011 15:51
 

                             indici              chiusura 
                           alle 15,40   var.        2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       3.003,39    -0,11%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.159,22    -0,05%    1.045,76 
Stoxx banche             218,20    +0,47%      221,27 
Stoxx oil&gas            359,08    +0,21%     330,54 
Stoxx tech               234,36    +0,60%     184,35 
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 2 febbraio (Reuters) - L'azionario europeo è in
leggero calo negli scambi pomeridiani appesantito dal ribasso
degli industriali colpiti dai deludenti risultati di Scania
SCVb.ST e Sandvik (SAND.ST: Quotazione)
 Il comparto di minerari e materie prime prosegue il buon
momento, favorito dal nuovo rincaro delle commodities
metallifere grazie anche alla debolezza del dollaro.
 Il mercato è inoltre zavorrato dai timori per l'impatto dei
disordini politici in Egitto sui mercati mondiali.
 L'indice Stoxx europeo delle risorse di base  avanza
dello 0,8% mentre quello degli industriali  perde poco
meno del 2%.
 Intorno alle 15,40 l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU3 cede
un frazionale 0,1%, mentre tra le singole piazze il Dax tedesco
.GDAXI fa -0,12%, l'indice britannico .FTSE +0,41% e quello
francese .FCHI -0,36%.
 
 I titoli in evidenza:
 * SCANIA SCVb.ST perde oltre il 6%, trascinando al ribasso
tutto il comparto europo dei costruttori di mezzi pesanti, dopo
che la casa svedese controllata dalla Volkswagen (VOWG.DE: Quotazione) ha
annunciato una crescita dell'utile trimestre inferiore alle
attese e ha detto che si aspetta che la domanda rimanga piatta
nei primi mesi dell'anno.
 * La deludente trimestrale ha fatto scattare le vendite
anche sul produttore di macchinari e utensili SANDVIK (SAND.ST: Quotazione),
in calo del 5% circa.
 
 * Ancora nel settore industriale, e sempre in Svezia, ATLAS
COPCO (ATCOa.ST: Quotazione) perde circa cinque punti percentuali dopo
l'annuncio di un utile operativo del quarto trimestre sotto le
previsioni degli analisti.
 
 * Tra i minerari particolarmente bene fa Eurasian ENRC.L,
che rimbalza oltre 2% dopo i dati sulla produzione del quarto
trimestre e sulle attività in Kazakhstan. In rialzo tra l'1,4% e
l'1,8% anche i titoli ANGLO AMERICAN (AAL.L: Quotazione), BHP BILLITON
(BLT.L: Quotazione) e RIO TINTO (RIO.L: Quotazione).
 
 * IMPERIAL TOBACCO IMT.L balza di quasi il 6% sulla scorta
dei risultati trimestrali che attestano un ritorno alla crescita
dei volumi con riflessi positivi sul fatturato. Il gruppo del
tabacco che annovera tra i proprio marchi le sigarette Lambert &
Butler, West e Gauloises ha annunciato che ritornerà ad un
payout del 50% dei proprio utile adjusted.
 
 * ELECTROLUX (ELUXb.ST: Quotazione) affonda di oltre l'8% dopo la
diffusione dei risultati del quarto trimestre  sotto le attese.
Il mercato è deluso dalla decisione della società che dispone di
una ricca cassa, di non distribuire un divendo extra.
 
 * Rimbalza fino ad oltre il 18% RENEW HOLDINGS (RNWH.L: Quotazione) ai
massimi degli ultimi quattordici mesi dopo che la società che
fornisce servizi per il settore delle costruzioni ha raggiunto
l'accordo per l'acquisizione della società di ingengneria Amco
per 19,8 milioni di sterline in contanti. L'operazione, secondo
qualche analista, potrebbe consentire al gruppo di raggiungere i
target al 2012 con un anno di anticipo.
 
 * Acquisti su INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione) (+1,7%), che si comporta
meglio dell'indice tech europeo, dopo che Societe Generale ha
rivisto al rialzo le stime su produttore di chip tedesco
all'indomani dei risultati trimestrali.