BORSE EUROPA - Indici in calo su Egitto, pesanti banche, auto

lunedì 31 gennaio 2011 10:27
 

                             indici              chiusura 
                           alle 10,15   var.        2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.934,43    -0,65%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.136,73    -0,60%    1.045,76 
Stoxx banche             210,83    -1,33%      221,27 
Stoxx oil&gas            343,86    -0,3%      330,54 
Stoxx tech               227,63    -0,7%      184,35 
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 31 gennaio (Reuters) - Le borse europee ampliano le
perdite a circa un'ora dalla partenza, penalizzate dai timori
che i tumulti in Egitto possano contagiare altri paesi del Medio
Oriente, destabilizzando la regione. Gli indici di volatilità
europei    schizzano verso l'alto e nel
mirino delle vendite finiscono soprattutto i bancari; venduto
anche il comparto dell'auto , reduce da un sostanzioso
rally nel 2010.
 Con la fiammata di avversione al rischio, contengono le
perdite i farmaceutici  e le utilities ,
tradizionalmente difensivi. Limitano il ribasso anche i
petroliferi , con i rischi geopolitici che mettono
pressione sulle quotazioni del greggio.
 Intorno alle 10,15 il FTSEurofirst si muove in calo dello
0,7%; a livello di singole piazze Francoforte .GDAXI arretra
dello 0,6%, Londra .FTSE dello 0,75% e Parigi .FCHI lo 0,65%.
 
 I titoli in evidenza:
 * Le tensioni in Egitto deprimono compagnie aeree e
operatori di viaggio: AIR FRANCE (AIRF.PA: Quotazione), LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione),
TUI AG (TUIGn.DE: Quotazione) e THOMAS COOK GROUP (TCG.L: Quotazione) lasciano sul campo
1,5%-3,5%.
 * Corre CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) dopo un articolo di Le Figaro
secondo il quale il secondo gruppo mondiale della grande
distribuzione potrebbe decidere la scissione di alcuni business
in occasione del Cda del 2 di marzo.
 * LAGARDERE LAGA.MI arretra di quasi il 4%: il gruppo è
risultato coinvolto nell'inchiesta sui movimenti anomali dei
titoli EADS EAD.PA nel 2006.
 * In grande spolvero la belga MDx (MDXH.BR: Quotazione) che ha concluso
un accordo con Pfizer per lavorare a un test specializzato
destinato a un farmaco che il colosso farmaceutico sta
sviluppando e che potrebbe essere impiegato per la cura del
tumore al seno e alle ovaie.
 * A picco le quotazioni di ANTISOMA ASM.L dopo che la
principale molecola della biotech britannica, sviluppata per la
cura della leucemia, non ha superato la Fase III della
sperimentazione.
 (Maria Pia Quaglia)