BORSE EUROPA - Indici in calo dopo innalzamento tassi Cina

venerdì 14 gennaio 2011 16:17
 

                             indici              chiusura 
                           alle 16,05  var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.669,41    -0,54%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.151,96    -0,46%    1.045,76 
Stoxx banche             212,04    -0,15%      221,27 
Stoxx oil&gas            349,93    -0,52%      330,54 
Stoxx tech               226,06    +0,36%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 14 gennaio (Reuters) - A metà pomeriggio le borse
europee si mantengono in territorio negativo, zavorrate dalla
preoccupazioni per la crescita globale dopo che la banca Banca
centrale cinese ha alzato il coefficiente delle riserve
obbligatorie delle banche di 50 punti base.
 Tra i settori peggiori ci sono i minerari  (-1,7%),
mentre muovono al rialzo le auto e i tecnologici , con i
titoli dei semiconduttori in rialzo sulla scia della trimestrale
di Intel (INTC.O: Quotazione).
 Intorno alle 16,05 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 cede circa mezzo punto percentuale. Sui singoli mercati
il Ftse 100 britannico .FTSE scende dello 0,6%, il Dax tedesco
.GDAXI dello 0,25% e il Cac 40 francese .FCHI  è piatto.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) cede l'1,7% sulle indiscrezioni
che due pazienti hanno riscontrato un collasso del fegato dopo
aver preso il farmaco Multaq, prodotto dal gruppo. La società ha
ammesso che due pazienti trattati con il farmaco sono stati
sottoposti a trapianto del fegato, ma ha sottolineato che un
nesso non è stato stabilito tra il trattamento e i problemi
medici sopravvenuti.
 * I risultati sopra le attese di Intel spingono ARM HOLDINGS
<ARM.L, che sale del 6,8% dopo aver toccato i massimi degli
ultimi dieci anni. In forte rialzo anche ASML (ASML.AS: Quotazione) e ASMI
(ASMI.AS: Quotazione). Le azioni Intel quotate a Francoforte (INTC.F: Quotazione) cedono
lo 0,54%. 
 * Sale di quasi il 3% ABERTIS (ABE.MC: Quotazione) dopo aver collocato
il 6,68% di Atlantia (ATL.MI: Quotazione) per 151 milioni di euro. Gli
investitori si aspettano che una parte dei proventi possa essere
data agli azionisti sotto forma di dividendo straordinario.