Borse Europa viste deboli in avvio, occhi ad asta Portogallo

mercoledì 12 gennaio 2011 08:05
 

LONDRA, 12 gennaio (Reuters) - Le borse europee sono attese piatte o leggermente deboli in avvio in un clima che vede prevalere la cautela sulla crisi del debito della zona euro in attesa dell'asta di titoli di stato portoghesi, vista come un test della capacità del paese, fortemente indebitato, di convincere i mercati che non ha bisogno di aiuti finanziari.

I bookmakers finanziari stimano che l'indice britannico FTSE 100 .FTSE apra con un ribasso tra 9 e 12 punti, pari allo 0,2%, il Dax tedesco .GDAXI è atteso in rialzo di 6-7 punti (+0,1%) e il Cac-40 francese .FCHI è visto in calo tra 6 e 9 punti (-0,2).

L'attesa è che il Portogallo paghi premi a livelli record per collocare il suo debito, sebbene i recenti acquisti di bond da parte della Banca centrale europea dovrebbero evitare una drastica salita dei rendimento a livelli che potrebebro costringere Lisbona a fare ricorso a un salvataggio.

Wall Street ieri sera ha chiuso positiva e anche in Asia le borse stamattina si muovono in moderato rialzo.

Chiusura positiva alla vigilia anche per le borse europee, con l'indice FTSEurofirst 300 .FTEU in rialzo dell'1,2% grazie all'ottimismo su risultati societari forti in un periodo in cui la stagione delle trimestrali Usa entra nel vivo.