BORSE EUROPA - Indici prevalentemente negativi, pesano minerari

venerdì 7 gennaio 2011 15:45
 

                             indici              chiusura 
                           alle 15,40   var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.826,64    -0,33%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.148,73    +0,12%    1.045,76 
Stoxx banche             202,90    -0,14%      221,27 
Stoxx oil&gas            348,53    +0,44%      330,54 
Stoxx tech               219,70    +0,06%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 7 gennaio (Reuters) - Le borse europee proseguono
con gli indici perlopiù negativi, anche dopo i dati sui nuovi
occupati negli Stati Uniti a dicembre sotto le attese.
 Poco dopo le 15,30, con Wall Street poco mossa, l'indice
Eurofirst 300 .FTEU3 sale dello 0,06%, retrocedendo dopo
quattro sedute positive consecutive. Sui singoli mercati il Ftse
100 britannico .FTSE cala dello 0,22%, il Dax tedesco .GDAXI
sale dello 0,17% e il Cac 40 francese .FCHI cede lo 0,28%.
 Il sentimento è meno positivo sui mercati periferici
europei, con l'indice Ibex spagnolo negativo dell'1,28% e quello
portoghese dell'1,49%.
 "Gli incrementi dei rendimenti nelle aste di debito nella
zona euro continuano a spaventare gli investitori ed è meglio
stare lontano dai titoli periferici, come le banche spagnole o
portoghes fino a metà anno quando la crisi dovrebbe rallentare",
secondo un broker.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Tra le banche sempre in perdita BANK OF IRELAND (BKIR.I: Quotazione),
ma in recupero dai minimi e BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) con una
flessione di quasi il 2%.
 * VOLVO (VOLVb.ST: Quotazione) guadagna il 3,5 effetto di un incremento
annuo del 115% degli ordini di camion nel Nord America.
 * Forti rialzi anche per le farmaceutiche ELAN CORPORATION
ELN.I, NOBEL BIOCARE NOBN.VX e WILLIAM DEMANT (WDH.CO: Quotazione). A
muovere il settore sono i risultati della statunitense Biomet
che nel secondo trimestre ha visto da un lato le vendite nel
segmento dentale salire del 3%, ma allo stesso tempo una
flessione del 3% del giro di affari in valuta locale. Il
sottoindice  avanza del %.
 * LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione) cede lo 0,5%. Il vettore tedesco
sconta il taglio del rating da parte di Bank of America/Merrill
Lynch a 'neutral' da 'buy'.
 * Negativi anche i titoli minerari con Xstrata XTA.L in
calo dell'1,9%. Antofagasta (ANTO.L: Quotazione) dell'1,8% e Anglo American
(AAL.L: Quotazione) dell'1,7%, che scendono in linea con il calo dei prezzi
delle materie prime a causa della forza del dollaro e dai timori
di una stretta monetaria in Cina.