BORSE EUROPA - Indici in rialzo, Spagna in calo su timori debito

giovedì 6 gennaio 2011 16:28
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,10    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.664,64    +0,88%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.150,94    +0,66%    1.045,76 
Stoxx banche             204,66    +0,55%      221,27 
Stoxx oil&gas            348,68    +0,72%      330,54 
Stoxx tech               220,21    +0,65%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 6 gennaio (Reuters) - Le piazze europee proseguono
in rialzo, spinte dalla convinzione che il dato sugli occupati
non agricoli Usa di domani mostrerà un miglioramento.
 Viaggia però in territorio negativo il mercato azionario
spagnolo, zavorrato dai timori per la situazione finanziaria del
paese.
Tra i vari comparti, si mette in luce quello assicurativo,
guidato dal rialzo di Axa AXA.PA che ha beneficiato
dell'inclusione nella lista dei titoli raccomandati da parte di
Natixis.
 Intorno alle 16,10 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna lo 0,66% a 1.150,94 punti, dopo essere salito
a quota 1154,10, il masssimo da settembre 2008.
 Sui singoli mercati il Ftse 100 britannico .FTSE avanza
dello 0,08%, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,89% e il Cac 40
francese .FCHI dello 0,39%. In calo dello 0,46% invece
l'indice di riferimento spagnolo Ibex .IBEX.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * L'olandese DRAKA DRAK.AS perde il 7,6% a 17,9 euro dopo
che la cinese Xinmao ha rinunciato all'ipotesi di lanciare
un'offerta da un miliardo di euro sul gruppo produttore di cavi.
Prysmian offre per ogni titolo Draka 8,6 euro in denaro e 0,6595
azioni Prysmian, portando il valore del bid a 17,86 euro per
azione. L'opa italiana è partita oggi.
 * HERMES (HRMS.PA: Quotazione) cede circa l'1,3% dopo che la Consob
francese ha dato il via libera all'esenzione all'Opa chiesta
dalla famiglia, relativamente alla creazione di una holding che
raccoglie oltre il 50% del capitale per difendersi dopo che Lvmh
(LVMH.PA: Quotazione) ha accumulato circa 20% del capitale.
 * In deciso rialzo i titoli delle principali compagnie aeree
del continente, aiutate dal report positivo sul settore
elaborato da Barclays Capital, che alza i target price. AIR
FRANCE-KLM (AIRF.PA: Quotazione) e LUFTHANSA (LHAG.DE: Quotazione) salgono di oltre il
3%, IBERIA IBLA.MC segna +5,3%, BRITISH AIRWAYS BAY.L
guadagna oltre il 4%.
 * In calo dell'1% COMMERZBANK (CBKG.DE: Quotazione) dopo che un
quotidiano tedesco ha scritto che l'azionista stato intende
mantenere la propria quota del 25% nell'istituto anche dopo
l'aumento di capitale.
 * In rialzo BP (BP.L: Quotazione) e TRANSOCEAN RIGN.VX. Gli
investitori credono che il nuovo documento del comitato
presidenziale Usa, pur fortemento critico verso le società per
lo sversamento di petrolio nel Golfo del Messico, lasci
intendere che non saranno costrette a pagare il massimo stimato
per i risarcimenti.
 * LAGARDERE (LAGA.PA: Quotazione) guadagna oltre il 6% sulla speranza di
incassi legati alla cessione di asset. Goldam Sachs ha alzato il
rating sulla società a 'buy' da 'neutral'.
 * TELECINCO (TL5.MC: Quotazione) balza del 4,9% dopo essere stato
promosso a 'buy' da 'neutral' ed essere stato aggiunto alla
Pan-Europe buy list.
 * Il gruppo bancario e assicurativo belga KBC (KBC.BR: Quotazione) cede
oltre il 2,6% dopo aver annunciato ulteriori accantonamenti
netti fino a 330 milioni di euro.
 * ARM HOLDINGS ARM.L sale del 4,2% dopo che Microsoft
(MSFT.O: Quotazione) ha annunciato di voler lanciare un sistema operativo
compatibile anche con i processori ad architettura ARM, diversa
da quella attualmente basata su Intel (INTC.O: Quotazione).