22 dicembre 2010 / 08:55 / tra 7 anni

BORSE EUROPA - Indici poco mossi, aiutano acquisti fine anno

                             indici               chiusura 
                         alle 09,40      var.         2009  --------------------------------------------------------------- EuroStoxx50 .STOXX50E       2.875,05    -0,09%    2.966,24  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.144,93    -0,06%    1.045,76  Stoxx banche .SX7P            202,84    -0,07%      221,27  Stoxx oil&gas .SXEP           336,84    -0,33%      330,54  Stoxx tech .SX8P              217,70    +0,18%      184,35 ----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 22 dicembre (Reuters) - Le borse europee sono poco mosse, dopo il massimo da 27 mesi toccato ieri, con ARM ARM.L, in rialzo dopo le notizie di stampa secondo le quali il suo principale cliente Microsoft sta pianificando di migliorare i tablets con nuove finestre.
 Intorno alle 9,40, l‘indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3 perde lo 0,06%. 
 Tra i singoli listini, Parigi .FCHI cala dello 0,1%, Francoforte .GDAXI dello 0,03% e Londra .FTSE dello 0,06%.
 “Gli investitori vorrebbero chiudere l‘anno con guadagni decenti”, dice Richard Jeffrey responsabile investimenti di Cazenove Capital Management. “Ci sono diverse notizie sul fronte macro che potrebbero influenzare l‘idea della gente sul 2011”.
 I titoli in evidenza: 
 * HOCHSCHILD MINING (HOCM.L), società mineraria sudamericana, è in rialzo del 2,4%, dopo che Citigroup ha rivisto al rialzo il giudizio a “hold” da “sell”. La banca ha ritoccato anche le previsioni sull‘utile per azione 2010 a 32 da 28 cents, e per il 2011 a 67 da 64 cents, sulle attese per un aumento dei prezzi dell‘argento.
 * ADIDAS (ADSGn.DE) perde il 2% circa dopo che Nike (NKE.N) ha diffuso risultati peggiori delle stime. “Si teme che le previsioni di Adidas siano deludenti”, dice un trader.
 * DEUTSCHE BANK (DBKGn.DE) in lieve rialzo, dopo che la banca ha concordato un pagamento di 553,6 milioni di dollari per chiudere una contestazione sul fronte fiscale con le autorità statunitensi. “Non dovrebbe avere un forte impatto sul prezzo delle azioni”, dice un trader, aggiungendo che la banca ha già fatto accantonamenti legati alla vicenda.
 * Renewable Energy Corporation ASA (REC.OL) sale del 5% circa dopo nuovi contratti.
             

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below