BORSE EUROPA - Indici al massimo di 27 mesi, rally dei minerari

martedì 21 dicembre 2010 10:43
 

                             indici               chiusura 
                         alle 10,25      var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.636,90    +0,58%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.141,32    +0,70%    1.045,76 
Stoxx banche             201,53    +0,78%      221,27 
Stoxx oil&gas            336,24    +0,50%      330,54 
Stoxx tech               216,14    +0,74%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 21 dicembre (Reuters) - Le borse europee hanno
inaugurato una nuova seduta al rialzo e toccato il massimo degli
ultimi 27 mesi, in una seduta dai volumi sottili, che
contribuisce ad accentuare i movimenti degli indici.
 Il balzo del prezzo del rame a livelli record spinge i
titoli minerari, con lo stoxx di settore che segna un rialzo
vicino al 2% .
 Sostengono le borse anche le dichiarazioni del ministro del
Commercio, Chen Deming, favorevole a supportare gli sforzi
dell'Unione europea contro la crisi del debito. Un effetto
positivo deriva inoltre dalla promessa della Corea del Nord di
permettere agli ispettori dell'International Atomic Energy
Agency di entrare nel paese.
 La messa sotto revisione del rating del Portogallo da parte
di Moody's sembra invece non aver sortito un grande effetto
sugli investitori.
 Intorno alle 10,25, l'indice Ftse Eurofirst 300 .FTEU3
sale dello 0,7% a 1.141,32 punti, dopo aver toccato un massimo a
1.142,44. Tra i singoli listini, Parigi .FCHI sale dello
0,54%, Francoforte .GDAXI dello 0,57% e Londra .FTSE dello
0,69%. 
 I titoli in evidenza: 
 * ROLLS-ROYCE (RR.L: Quotazione) guadagna il 2,2%, beneficiando
dell'upgrade di Citi a "buy".
 * Sale del 3,8% il gruppo chimico olandese DSM (DSMN.AS: Quotazione),
che ha annunciato che comprerà per 829 milioni di euro cash il
produttore di ingredienti per cibi per bambini Martek
Biosciences MATK.O. Gli analisti hanno valutato positivamente
l'operazione.
 * Il gruppo UPM-KYMMENE (UPM1V.HE: Quotazione) sale di oltre il 7% dopo
aver detto che acquisterà la cartiera Myllykoski e Rhein Papier
per circa 900 milioni di euro.
 * In forte rialzo INGENICO (INGC.PA: Quotazione) sulla dichiarazione di
un amministratore del gruppo che ha detto che un'offerta
amichevole è ancora possibile, dopo che la società ha rifiutato
quella da 1,44 miliardi del gruppo americano Danaher.