BORSE EUROPA -Fiacche con bancari dopo downgrade Irlanda Moody's

venerdì 17 dicembre 2010 10:38
 

                             indici              chiusura 
                         alle 10,25      var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.847,85    +0,07%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.129,66    -0,15%    1.045,76 
Stoxx banche             200,28    -0,72%      221,27 
Stoxx oil&gas            331,12    -0,23%      330,54 
Stoxx tech               213,21    +0,77%      184,35
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Inizio di mattinata fiacco
sulle piazze del Vecchio Continente, dove il rischio sovrano
torna a deprimere i titoli bancari dopo il downgrade del debito
sovrano dell'Irlanda. Sotto pressione anche i farmaceutici con
ASTRAZENECA (AZN.L: Quotazione), che lascia sul terreno oltre il 4%: il
Brilinta, l'anticoagulante destinato a far concorrenza al Plavix
(il secondo farmaco al mondo per vendite), non ha ottenuto il
via libera della Food and Drug Administration statunitense.
 Intorno alle 10,25 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede
lo 0,15%. Tra i singoli mercati, Francoforte .GDAXI è piatta,
Parigi .FCHI avanza dello 0,3% e Londra .FTSE dello 0,1%.
 
 I titoli in evidenza:
 * Tecnologici in controtendenza, guadagnano lo 0,8%
sostenuti anche dalla leader dei cellulari NOKIA NOK1V.HE: la
concorrente Research In Motion RIM.TO RIMM.O, produttrice
del Blackberry, ha registrato vendite robuste di smartphone e
risultati finanziari migliori delle previsioni per il trimestre
settembre-novembre.
 * In evidenza anche SAP (SAPG.DE: Quotazione) dopo che il ministro delle
finanze del Qatar non ha escluso un investimento dell'Emirato
nella società di business software. Aiutano anche i risultati
migliori delle attese e la previsione di un utile superiore alla
stime di Wall Street per il trimestre in corso di ORACLE
(ORCL.F: Quotazione). Il gigante del software americano a Francoforte
guadagna tre punti percentuali.
 * Sospesa dalle negoziazioni in attesa di comunicato la
francese INGENICO (INGC.PA: Quotazione); alcuni trader suggeriscono
l'ipotesi di un'Opa sul gruppo, citando in particolare la
britannica SAGE (SGE.L: Quotazione) fra i potenziali pretendenti. Il titolo
del produttore di software arretra del 2%.