BORSE EUROPA - Indici in leggero rialzo, calo Bp su causa Usa

giovedì 16 dicembre 2010 10:30
 

                             indici              chiusura 
                         alle 10,15      var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.847,88    +0,21%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.130,96    +0,33%    1.045,76 
Stoxx banche             202,00    +0,33%      221,27 
Stoxx oil&gas            331,57    +0,01%      330,54 
Stoxx tech               211,28    +0,88%      184,35
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Le borse europee sono in
leggero rialzo nei primi scambi della mattinata in un clima di
mercato attendista per la riunione a Bruxelles dei leader Ue
all'indomani dell'annuncio di Moody's di mettere sotto
osservazione il rating sulla Spagna per una possibile
bocciatura.
 I trader si aspettano una seduta volatile a causa delle
scadenze tecniche dei futures sull'indice, sui titoli e delle
opzioni, fenomeno conosciuto come "quadruple witching".
 "La Spagna sarà il problema, con la minaccia di un
downgrade, e gli investitori staranno ad aspettare i commenti
dal meeting Ue", dice Will Hedden, sales trader a IG Index.
 L'operatore sottolinea che eventuali ipotesi di interventi
sulla Spagna trasmetterebbero al mercato dei segnali negativi
forti sulla tenuta della zona euro.
 Alle 10,15 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 segna un
rialzo dello 0,3%.
 Tra i singoli mercati, Londra .FTSE guadagna lo 0,35%,
Francoforte .GDAXI lo 0,44% e Parigi .FCHI lo 0,381%.
 
 I titoli in evidenza: 
 * BP (BP.L: Quotazione) perde il 2%  circa dopo che l'amministrazione
Obama ha fatto causa alla compagnia petrolifera britannica e ad
altre quattro società coinvolte nel caso della fuoriuscita di
petrolio nel Golfo del Messico, accusandole di aver violato le
leggi ambientali statunitensi, nel primo capitolo di quella che
presumibilmente sarà una lunga battaglia legale.
* THALES (TCFP.PA: Quotazione), con un calo di oltre il 5%, è il peggior
titolo dell'indice Stoxx Europe 600 dopo i cauti commenti
sull'outlook espressi dall'AD del gruppo francese della difesa
in un'intervista ad un quotidiano e dopo che il governo del
Regno Unito ha interrotto la trattativa per l'appalto di
fornitura di elicotteri 'search-and-rescue'.
 
 * CARREFOUR (CARR.PA: Quotazione) guadagna il 2% sulle indiscrezioni
stampa secondo le quali il colosso della distribuzione deciderà
nel primo semestre del prossimo anno se fare uno spin off o una
Ipo della sua controllate immobiliare.
 
 * SPORTS DIRECT (SPD.L: Quotazione), il più grande retailer britannico
di articoli sportivi, balza del 2,7% dopo avere battuto le
previsioni di alcuni analisti annunciando una crescita del'utile
del primo semestre del 40% 
* RIO TINTO (RIO.L: Quotazione) sale dell'1% dopo avere ceduto la gran
parte della propria quota nel gruppo metallifero statunitense
Clous Peack Energy (CLD.N: Quotazione) per 499 milioni di dollari
nell'ambito del proprio piano di disinvestimenti.
 
 * EAGA EAGA.L sale del 6% circa dopo che l'operatore
energetico britannico ha detto che le attività di trading nel
primo semestre dell'anno sono in linea con le attese e che i
progetti nel solare hanno fatto buoni progressi relativamente
alla raccolta di risorse.