BORSE EUROPA - Indici partono negativi dopo Fed,deboli le banche

mercoledì 15 dicembre 2010 09:46
 

                             indici              chiusura 
                         alle 9,40      var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.841,87    -0,69%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.129,93    -0,31%    1.045,76 
Stoxx banche             202,48    -1,26%      221,27 
Stoxx oil&gas            332,79    -0,23%      330,54 
Stoxx tech               209,06    -0,12%      184,35
----------------------------------------------------------------
 MILANO, 15 dicembre (Reuters) - Le borse europee partono
negative dopo la visione cauta sulla forza dell'economia Usa
fornita ieri dalla Fed.
 Particolarmente negativo l'indice Ibex spagnolo .IBEX in
calo dell'1,4% dopo che Moody's ha annunciato di avere messo la
Spagna sotto osservazione per un possibile downgrade perché ha
un'alta necessità di raccogliere finanziamenti e ha espresso
dubbi sul settore bancario e sulle finanze regionali.
 Tra i singoli mercati, Londra .FTSE cede lo 0,41%,
Francoforte .GDAXI lo 0,4% e Parigi .FCHI lo 0,41%.
 L'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede lo 0,31% dopo sette
sedute positive consecutive, il periodo di crescita più lungo in
sei mesi. Secondo la Fed la ripresa è ancora troppo lenta per
fare scendere la disoccupazione.
 "La prima linea del primo paragrafo è la giustificazione per
quello che la Fed sta facendo. Parla di una ripresa che non è
così forte da fare scendere il tasso di inflazione", osserva un
broker.
 
 I titoli in evidenza: 
 * Giù le banche, in particolare quelle spagnole con Banco
Santander (SAN.MC: Quotazione) e Bbva (BBVA.MC: Quotazione) in calo rispettivamente del
2,7% e del 2,2%.
 * La belga Agfa-Gevaert (AGFB.BR: Quotazione) cede oltre il 3%, al
livello più basso da ottobre 2009 dopo che Ing ha ridotto la
raccomandazione sul titolo a "hold" da "buy".