BORSE EUROPA - Indici in rialzo con minerari, fiducia in ripresa

lunedì 13 dicembre 2010 15:56
 

                             indici              chiusura 
                          alle 9,35     var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.859,90    +0,72%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.130,15    +0,41%    1.045,76 
Stoxx banche             205,79    +0,38%      221,27 
Stoxx oil&gas            331,08    +0,69%      330,54 
Stoxx tech               209,47    +0,10%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 13 dicembre (Reuters) - L'azionario europeo è in
rialzo nel primo pomeriggio grazie alla ritrovata fiducia sulla
ripresa economica e alla buona intonazione dei titoli minerari,
legata al rally delle materie prime. 
 L'avvicinarsi delle vacanze di fine anno assottiglia,
tuttavia, i volumi. 
 "Abbiamo le due principali economie che si muovono verso la
crescita nel 2011, vale a dire Cina e Stati Uniti, e questo sta
spingendo i mercati, accantonando le difficoltà della zona
euro", spiega Mike Lenhoff di Brewin Dolphin. 
 Tra i singoli mercati, Londra .FTSE e Parigi .FCHI
segnano un rialzo vicino al punto percentuale. Francoforte
.GDAXI è più tranquilla a +0,26%. 
 I titoli in evidenza: 
 * RENAULT (RENA.PA: Quotazione) sale del 2,29% dopo che Le Figaro ha
scritto che nel 2010 segnerà vendite auto e utili record e
annuncerà un nuovo target di margine operativo tra il 4 e il 5%
nel 2013. Sulla scia altri titoli del settore come PORSCHE
(PSHG_p.DE: Quotazione), VOLKSWAGEN (VOWG.DE: Quotazione) e PEUGEOT (PEUP.PA: Quotazione).
 * Poco mossa SANOFI-AVENTIS (SASY.PA: Quotazione) che ha esteso il
periodo di adesione all'offerta su Genzime fino al 21 gennaio.
 * RECKITT BECKINSER (RB.L: Quotazione) sale di quasi il 2% dopo
l'accordo per l'acquisto della società indiana Paras
Pharmaceuticals per circa 726 milioni di dollari. Dopo
l'annuncio Evolution ha confermato il giudizio 'buy'.
 * HOCHTIEF (HOTG.DE: Quotazione) sale dell'1,23% ed è uno dei titoli
migliori dell'indice tedesco delle mid cap dopo aver annunciato
che non considera ostile un'offerta da parte della rivale ACS
(ACS.MC: Quotazione). 
 * Titoli minerari in gran spolvero sulla scia dei rialzi dei
prezzi delle materie prime. In particolare il prezzo del rame ha
toccato i massimi di sempre dopo i dati incoraggianti
provenienti dalla Cina, principale consumatore.