BORSE EUROPA - Indici in rialzo, passa in negativo settore auto

giovedì 9 dicembre 2010 10:43
 

                             indici              chiusura 
                          alle 10,30    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.606,87    +0,54%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.124,38    +0,45%    1.045,76 
Stoxx banche             205,24    +1,12%      221,27 
Stoxx oil&gas            328,65    +0,39%      330,54 
Stoxx tech               209,76    +0,78%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 9 dicembre (Reuters) - Dopo aver toccato il livello
più alto degli ultimi 26 mesi nelle prime battute, le borse
europee si mantengono in rialzo, ma sotto i massimi.
 L'ottimismo derivante dal prolungamento dei tagli fiscali
negli Stati Uniti, che potrebbero sostenere i consumi, sostiene
gli indici.
 "Qualsiasi cosa con una buona esposizione negli Stati Unitti
ne trarrà ovviamente un eneorme beneficio" spiega Ben Critchley,
trader di IG Index.
 I mercati europei hanno risentito tuttavia dell'improvviso
peggioramento del settore automotive  (-1,6%), annullando
parte dei guadagni.
 In evidenza i titoli finanziari, i minerari e quelli
tecnologici.
 Intorno alle 10,30 l'indice europeo FTSEurofirst 300
.FTEU3 guadagna circa lo 0,45%. Sui singoli mercati il Ftse
100 britannico .FTSE sale dello 0,35%, il Cac 40 francese
.FCHI avanza dello 0,55% mentre il Dax tedesco .GDAXI è
sostanzialmente piatto.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * STANDARD CHARTERED (STAN.L: Quotazione) in deciso calo, dopo aver
aggiornamento le proprie previsioni sull'intero anno, che
dovrebbe registrare ricavi e utili record. Gli analisti
sottolineano tuttavia che la cerscita dei costi superiore a
quella dei ricavi potrebbe avere un impatto negativo sul
sentiment degli investitori.
 * ASML Holding (ASML.AS: Quotazione)  sale di quasi il 7%, ai massimi
dal 2002, dopo aver rivisto al rialzo le previsioni sugli ordini
del quarto trimestre, portate a 2 miliardi di euro, dai
precedenti 1,3 miliardi.
 * AKER SOLUTIONS AKSO.OL in lieve rialzo dopo aver
annunciato la divisione del gruppo in tre società, che
potrebbero essere quotate in borsa.
 * Sale di oltre il 2% HOCHTIEF (HOTG.DE: Quotazione). Un quotidiano
tedesco scrive che il Qatar potrebbe poratre la sua quota oltre
il 9,1%.
 * TDC (TDC.CO: Quotazione) in deciso calo, dopo aver prezzato l'offerta
azionaria a 51 corone.
 * ADIDAS (ADSGn.DE: Quotazione) in rialzo del 2,4% dopo l'avvio della
copertura da parte di Credit Suisse con "outperform" e target
price a 55 euro.