BORSE EUROPA - Indici pesanti, cadono minerari e petroliferi

martedì 16 novembre 2010 16:29
 

                             indici              chiusura 
                          alle 16,20    var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.811,73    -1,29%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.095,93    -1,47%    1.045,76 
Stoxx banche             205,56    -2,05%      221,27 
Stoxx oil&gas            314,45    -2,30%      330,54 
Stoxx tech               197,45    -0,93%      184,35 
---------------------------------------------------------------
 MILANO, 16 novembre (Reuters) - Le borse europee proseguono
in deciso calo dopo l'avvio negativo di Wall Street.
 Segno meno in tutti i comparti, più accentuato nei ciclici.
 Attorno alle 16,20 italiane, l'indice europeo FTSEurofirst
300 .FTEU3 perde l'1,4% circa. Sui singoli mercati, il Ftse
100 britannico .FTSE scende dell'1,6% circa, il Dax tedesco
.GDAXI dello 0,9% circa e il Cac 40 francese .FCHI dell'1,5%
circa.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Protagonista ieri di un rally, l'automotive 
arretra, ma meno di quanto avrebbe fatto temere il dato sulle
immatricolazioni europee ad ottobre, che hanno segnato un calo
del 16,6%. In controtendenza PORSCHE (PSHG_p.DE: Quotazione).
 * Pesanti le banche , penalizzate dai timori sulla
crisi del debito in Irlanda. Male soprattutto gli istituti
britannici: LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) e STANDARD CHARTERED (STAN.L: Quotazione) cedono
oltre tre punti percentuali.
 * A picco i minerari , affossati dalle preoccupazioni
su un incremento dei tassi in Cina. Fra gli altri precipitano
ARCELORMITTAL (ISPA.AS: Quotazione) e XSTRATA XTA.L.
 * Debole il paniere della chimica , con YARA (YAR.OL: Quotazione)
che non beneficia della decisione di S&P di alzare l'outlook a
stabile da negativo.
 * Male le costruzioni . ACCIONA (ANA.MC: Quotazione) crolla dopo
aver incassato tagli di rating e target price da parte di Exane
e BarCap in seguito ai risultati del terzo trimestre. Nel
settore, EIFFAGE (FOUG.PA: Quotazione) in picchiata dopo che GECINA
(GFCP.PA: Quotazione) ha ceduto la partecipazione dell'1,86% nel capitale
della società di costruzioni.
 * Nel quadro di un comparto del food&beverage  che si
difende, positiva DANONE (DANO.PA: Quotazione): UniCredit ne ha incrementato
il target price a 47 da 46 euro.
 * Negativo il paniere delle holding finanziarie ,
mentre i farmaceutici  confermano di avere natura
difensiva: SONOVA SOON.VX corre dopo aver archiviato il primo
semestre fiscale con risultati in linea con le attese e aver
confermato l'obiettivo sulle vendite annuali. Fra i
farmaceutici, cade WILLIAM DEMANT (WDH.CO: Quotazione) dopo aver aggiornato
il mercato sull'andamento del business. 
 * Le conglomerate industriali  sono zavorrate da EADS
EAD.PA: un gruppo di investitori istituzionali, colpiti da
perdite pesanti nel giugno 2006 a causa del tracollo del titolo
del produttore di velivoli, ha annunciato una causa civile per
contestare i ritardi nel progetto A380.
 * In lettera gli assicurativi , con AXA (AXAF.PA: Quotazione) che
precipita dopo aver svelato parte degli obiettivi finanziari
sino al 2015.
 * In profondo rosso i media , con ITV (ITV.L: Quotazione) che
lascia sul terreno circa il 4% dopo aver fornito un outlook
molto cauto sul 2011.
 Meglio, ma negativo, il paniere del lusso , con
TAYLOR WIMPEY (TW.L: Quotazione) che corre dopo aver annunciato che l'utile
annuale sarà nella parte alta della forchetta di previsioni.
 * Deboli i petroliferi , con la norvegese PETROLEUM
GEO-SERVICES (PGS.OL: Quotazione) che crolla dopo aver lanciato un aumento
di capitale da 275 milioni di dollari.
 * Il retail  limita le perdite, sostenuto dai
risultati di Wal-Mart (WMT.N: Quotazione), mentre il settore tecnologico
 beneficia della corsa di INFINEON (IFXGn.DE: Quotazione) dopo
l'annuncio del pagamento del primo dividendo e il via libera ad
un buyback sul 10% del capitale.
 * Tlc  in calo, così come lo stoxx dei viaggi e del
tempo libero , che registra la flessione di BRITISH
AIRWAYS BAY.L: il sindacato degli equipaggi ha detto che
suggerirà ai membri di non accettare l'ultima offerta del
management per porre fine ad un braccio di ferro che dura da
tempo.
 * Le utilities  confermano di avere natura difensiva
e contengono le perdite. EDF (EDF.PA: Quotazione) in rialzo: S&P Equity
Research ha incrementato il rating a "buy" da "hold".