16 novembre 2010 / 15:33 / tra 7 anni

BORSE EUROPA - Indici pesanti, cadono minerari e petroliferi

                             indici              chiusura 
                          alle 16,20    var.         2009  --------------------------------------------------------------- EuroStoxx50 .STOXX50E       2.811,73    -1,29%    2.966,24  FTSEurofirst300 .FTEU3      1.095,93    -1,47%    1.045,76  Stoxx banche .SX7P            205,56    -2,05%      221,27  Stoxx oil&gas .SXEP           314,45    -2,30%      330,54  Stoxx tech .SX8P              197,45    -0,93%      184,35  ---------------------------------------------------------------
 MILANO, 16 novembre (Reuters) - Le borse europee proseguono in deciso calo dopo l‘avvio negativo di Wall Street.
 Segno meno in tutti i comparti, più accentuato nei ciclici.
 Attorno alle 16,20 italiane, l‘indice europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde l‘1,4% circa. Sui singoli mercati, il Ftse 100 britannico .FTSE scende dell‘1,6% circa, il Dax tedesco .GDAXI dello 0,9% circa e il Cac 40 francese .FCHI dell‘1,5% circa.
  
 Tra i titoli in evidenza:
 * Protagonista ieri di un rally, l‘automotive .SXAP arretra, ma meno di quanto avrebbe fatto temere il dato sulle immatricolazioni europee ad ottobre, che hanno segnato un calo del 16,6%. In controtendenza PORSCHE (PSHG_p.DE).
 * Pesanti le banche .SX7P, penalizzate dai timori sulla crisi del debito in Irlanda. Male soprattutto gli istituti britannici: LLOYDS (LLOY.L) e STANDARD CHARTERED (STAN.L) cedono oltre tre punti percentuali.
 * A picco i minerari .SXPP, affossati dalle preoccupazioni su un incremento dei tassi in Cina. Fra gli altri precipitano ARCELORMITTAL ISPA.AS e XSTRATA XTA.L.
 * Debole il paniere della chimica .SX4P, con YARA (YAR.OL) che non beneficia della decisione di S&P di alzare l‘outlook a stabile da negativo.
 * Male le costruzioni .SXOP. ACCIONA (ANA.MC) crolla dopo aver incassato tagli di rating e target price da parte di Exane e BarCap in seguito ai risultati del terzo trimestre. Nel settore, EIFFAGE (FOUG.PA) in picchiata dopo che GECINA (GFCP.PA) ha ceduto la partecipazione dell‘1,86% nel capitale della società di costruzioni.
 * Nel quadro di un comparto del food&beverage .SX3P che si difende, positiva DANONE (DANO.PA): UniCredit ne ha incrementato il target price a 47 da 46 euro.
 * Negativo il paniere delle holding finanziarie .SXFP, mentre i farmaceutici .SXDP confermano di avere natura difensiva: SONOVA SOON.VX corre dopo aver archiviato il primo semestre fiscale con risultati in linea con le attese e aver confermato l‘obiettivo sulle vendite annuali. Fra i farmaceutici, cade WILLIAM DEMANT (WDH.CO) dopo aver aggiornato il mercato sull‘andamento del business. 
 * Le conglomerate industriali .SXNP sono zavorrate da EADS EAD.PA: un gruppo di investitori istituzionali, colpiti da perdite pesanti nel giugno 2006 a causa del tracollo del titolo del produttore di velivoli, ha annunciato una causa civile per contestare i ritardi nel progetto A380.
 * In lettera gli assicurativi .SXIP, con AXA (AXAF.PA) che precipita dopo aver svelato parte degli obiettivi finanziari sino al 2015.
 * In profondo rosso i media .SXMP, con ITV (ITV.L) che lascia sul terreno circa il 4% dopo aver fornito un outlook molto cauto sul 2011.
 Meglio, ma negativo, il paniere del lusso .SXQP, con TAYLOR WIMPEY (TW.L) che corre dopo aver annunciato che l‘utile annuale sarà nella parte alta della forchetta di previsioni.
 * Deboli i petroliferi .SXEP, con la norvegese PETROLEUM GEO-SERVICES (PGS.OL) che crolla dopo aver lanciato un aumento di capitale da 275 milioni di dollari.
 * Il retail .SXRP limita le perdite, sostenuto dai risultati di Wal-Mart (WMT.N), mentre il settore tecnologico .SX8P beneficia della corsa di INFINEON (IFXGn.DE) dopo l‘annuncio del pagamento del primo dividendo e il via libera ad un buyback sul 10% del capitale.
 * Tlc .SXKP in calo, così come lo stoxx dei viaggi e del tempo libero .SXTP, che registra la flessione di BRITISH AIRWAYS BAY.L: il sindacato degli equipaggi ha detto che suggerirà ai membri di non accettare l‘ultima offerta del management per porre fine ad un braccio di ferro che dura da tempo.
 * Le utilities .SX6P confermano di avere natura difensiva e contengono le perdite. EDF (EDF.PA) in rialzo: S&P Equity Research ha incrementato il rating a “buy” da “hold”.
        

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below