BORSE EUROPA - Indici in calo su timori debito Irlanda

venerdì 12 novembre 2010 10:01
 

                             indici              chiusura
                         alle  9,50      var.        2009
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.785,71    -1,61%    2.966,24
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.094,09    -1,32%    1.045,76
Stoxx banche             204,34    -1,56%       221,27
Stoxx oil&gas            317,65    -1,90%      330,54
Stoxx tech               197,24    -1,15%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 12 novembre (Reuters) - Avvio di seduta decisamente
negativo per le borse europee, colpite dai crescenti timori sui
problemi di debito dell'Irlanda che hanno anche trascinato
l'euro ai minimi di sei settimane contro il dollaro.
 I leader dell'Unione europea hanno cercato di placare le
preoccupazioni del mercato sulla capacità dell'Irlanda di pagare
il debito, dichiarando in una nota diffusa al G20 di Seoul che
nel caso di ristrutturazione del debito di qualsiasi stato Ue
non sarà obbligatorio svalutare gli investimenti in titoli di
Stato.
 "Il mercato dei Cds manda segnali di allarme sull'Irlanda da
un po' ma per il contagio all'azionario ci è voluto del tempo.
Adesso eccolo qui", commenta un analista di Louis Capital
Market. "Ultimamente c'è stato un eccesso di ottimismo sulle
borse e il mercato era maturo per una correzione".
 Intorno alle 9,50 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 cede
circa l'1,3%. Sui singoli mercati l'indice britannico .FTSE
perde l'1,1%, il Dax tedesco .GDAXI l'1% circa e il Cac 40
francese .FCHI arretra del 2%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Particolarmente colpiti dalle vendite i bancari, con
UNICREDIT (CRDI.MI: Quotazione) in calo dell'1% circa, CREDIT AGRICOLE
(CAGR.PA: Quotazione) quasi del 2% e BANCO SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) dell'1,5%.
 * In controtendenza nel comparto ROYAL BANK OF SCOTLAND
(RBS.L: Quotazione) che rimbalza dell'1,4% dopo il -5,6% di ieri sui timori
di esposizione all'Irlanda. BofA Merrill Lynch sottolinea che
l'ondata di vendite è esagerata e offre un'opportunità di
acquistare il titolo.
 * SKY DEUTSCHLAND SKYDn.DE lascia sul campo il 3,5%,
ritracciando dai forti guadagni della vigilia seguiti alla
trimestrale.