BORSE EUROPA - Indici balzano dopo Fed, toccano massimi 6 mesi

giovedì 4 novembre 2010 10:03
 

                             indici              chiusura
                         alle 9,45       var.        2009
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.836,91    +2,00%    2.966,24
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.104,62    +1,44%    1.045,76
Stoxx banche             211,97    +2,48%      221,27
Stoxx oil&gas            315,57    +0,84%      330,54
Stoxx tech               200,70    +0,69%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 4 novembre (Reuters) - Avvio di seduta decisamente
positivo per le borse europee, che si portano sui livelli più
alti da aprile sulla scia del piano di acquisto di titoli di
stato annunciato ieri sera dalla Federal Reserve.
 "I risultati sopra le attese continuano a sostenere il
mercato insieme al fatto che le autorità sembrano disponibili e
in grado di supportare la ripresa economica, il che è una buona
notizia", commenta Henk Potts, equity strategist di Barclays
Wealth.
 Le speranze che il programma di stimolo della Fed rilanci la
ripresa globale spingono in particolare i titoli legati alle
commodity, con i prezzi del greggio e dei metalli in rialzo.
 Intorno alle 9,45 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 sale
dell'1,4%, sopra la soglia dei 1.100 per la prima volta da fine
aprile. Sulle singole piazze l'indice Ftse 100 britannico
.FTSE guadagna l'1,8%, toccando un massimo dell'anno, il Cac
40 francese .FCHI il 2% e il Dax tedesco .GDAXI l'1,3%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * BHP BILLITON (BLT.L: Quotazione) balza di oltre il 5% dopo che il
Canada ha bloccato la sua offerta da 39 miliardi di dollari per
Potash (POT.TO: Quotazione) (POT.N: Quotazione).
 * BNP PARIBAS (BNPP.PA: Quotazione) sale di oltre il 4% dopo che l'utile
del trimestre ha superato le attese e la banca ha escluso un
aumento di capitale legato a Basilea III.
 * Cede invece il 2,7% ADIDAS (ADSGn.DE: Quotazione) sulla scia di una
revisione dell'outlook che ha deluso il mercato.
 * HEIDELBERG CEMENT (HEIG.DE: Quotazione) mette a segno un progresso del
6,6% grazie a risultati del terzo trimestre che hanno battuto le
attese, sostenuti da progetti di infrastrutture in Nord America
e da un miglioramento della domanda di cemento in Europa. Tutto
il comparto europeo  balza del 2,7%.
 * L'annuncio di un ebit trimestrale inferiore alle
aspettative degli analisti pesa invece sul produttore della
Nivea BEIERSDORF (BEIG.DE: Quotazione), in calo del 2,5%.
 * Lettera anche su ALCATEL-LUCENT ALUA.PA, -3% sulla scia
di margini più deboli del previsto.