BORSE EUROPA - Indici positivi in attesa Fed, bene le banche

mercoledì 3 novembre 2010 09:32
 

                             indici              chiusura 
                         alle 9,20      var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.860,07    -0,03%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.093,63    +0,00%    1.045,76 
Stoxx banche             207,83    +0,28%      221,27 
Stoxx oil&gas            311,06    -0,24%      330,54 
Stoxx tech               201,14    -0,28%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 3 novembre (Reuters) - Le borse europee partono
positive, per la quinta seduta consecutiva, al traino delle
banche in attesa dei risultrati del Fomc oggi sul quantitative
easing.
  Poco dopo l'avvio l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 è
invariato. Sulle piazze europee l'indice Ftse 100 guadagna lo
0,07%, il Cac-40 francese lo 0,17% e il Dax tedesco è piatto.
 "Tutti ritengono che la decisione sul quantitative easing
spingerà i prezzi al rialzo delle borse e nessuno vuole perdersi
il rally", osserva un analista.
 "La gente vuole aspettare l'ammontare e se la Fed ha anche
obiettivi sull'inflazione e questo vorrà dire che la Fed non
smetterà di comprare finché l'obiettivo sull'inflazione non sarà
raggiunto", aggiunge.
 I mercati si attendono che la banca centrale Usa si impegni
a comprare bond per almeno 500 milioni di dollari di Treasuries
nei prossimi cinque mesi. Le modalità degli acquisti dei bond
sono però al momento incerte.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Fra i titoli bancari, Soc Gen (SOGN.PA: Quotazione) sale del 2,9% dopo
l'annuncio che non ha bisogno di un aumento di capitale a
seguito dei risultati dei nove mesi sopra le attese. Llyods
(LLOY.L: Quotazione), Bnp paribas (BNPP.PA: Quotazione) e Natixis (CNAT.PA: Quotazione) salgono fra
lo 0,7 e l'1,4%.
 * Il titolo Lundbeck (LUN.CO: Quotazione) cede il 2% alla borsa di
Copenaghen dopo i risultati del terzo trimestre e le prospettive
a lungo termine.
 * SANTANDER (SAN.MC: Quotazione) in calo mentre si annuncia l'abbandono
del numero uno della divisione GB, Antonio Horta-Osorio, che
secondo indiscrezioni diventerà Ceo di Lloyds Bank (LLOY.L: Quotazione)