BORSE EUROPA - Indici in rialzo su petroliferi, Wall Street

martedì 2 novembre 2010 16:44
 

                             indici              chiusura 
                         alle 16,40      var.        2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.860,65    +0,84%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.093,16    +0,47%    1.045,76 
Stoxx banche             206,81    -0,08%      221,27 
Stoxx oil&gas            312,48    +1,12%      330,54 
Stoxx tech               201,46    +0,10%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 2 novembre (Reuters) - Le borse europee hanno esteso
i loro guadagni dopo l'apertura in positivo della piazza di Wall
Street.
 A trascinare gli indici in rialzo sono i petroliferi
, che guadagnano l'1,1% grazie a trimestrali sopra le
attese di British Petroleum (BP.L: Quotazione) e BG Group BG.L.
 Alle 16,30 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 sale dello
0,84%. Sulle singoli piazze europee, l'indice Ftse 100 guadagna
l'1,19%, il Cac 40 francese lo 0,76% e il Dax tedesco è lo
0,72%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * BP (BP.L: Quotazione) (+1,6%) e Bg Group BG.L (+3,2%) sono positivi
sulla scia dei risultati sopra le attese delle due major. BP ha
alzato le stime dei costi per il disastro ambientale nel Golfo
del Messico di 7,7 miliardi di dollari a 39,9 miliardi, ma i
risultati trimestrali hanno superato le attese. 
 * La banca spagnola BBVA (BBVA.MC: Quotazione) (+0,3%) ha acquistato il
controllo della banca turca Garanti Bank (GARAN.IS: Quotazione)
congiuntamente con Dogus in un'operazione del valore di 5,8
miliardi di dollari.
 * LLOYDS (LLOY.L: Quotazione) cede circa il 3,6%. I buoni risultati del
terzo trimestre e le attese di una buona performance per
l'intero anno sono stati coperti dai timori legati alle
sofferenze della banca, soprattutto sui mercati internazioniali
a partire da quello irlandese.
 * LINDE (LING.DE: Quotazione), la più grande produttrice di gas
industriali, cede lo 0,6% circa. La società tedesca ha
registrato un utile operativo di 749 milioni di euro contro 736
milioni delle attese, e ha confermato l'outlook sul 2010.
 * La tedesca METRO (MEOG.DE: Quotazione), quarto retailer al mondo, ha
alzato l'outlook sul 2010, dopo che nel terzo trimestre l'Ebit è
stato pari a 445 milioni di euro contro le attese di 414
milioni. Il titolo tuttavia sconta prese di profitto (circa -2%)
dopo aver messo a segno un rialzo del 20% nell'arco degli ultimi
tre mesi.
 * Le azioni di DSM (DSMN.AS: Quotazione) arretrano di oltre il 3,6% alla
borsa di Amsterdam dopo che l'utile operativo del gruppo ha
deluso a seguito dell'incremento dei prezzi dei materiali.
 * Bene l'inglese RECKITT BENCKISER (RB.L: Quotazione), in crescita
dell'1,4% sulla scia dei risultati trimestrali che hanno
superato le attese grazie al balzo del 18% degli utili.