BORSE EUROPA -Indici partono positivi su dato Pmi forte cinese

lunedì 1 novembre 2010 09:44
 

                             indici              chiusura 
                          alle 9,45     var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.867,67    +0,80%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.092,20    +0,51%    1.045,76 
Stoxx banche             210,10    +0,69%      221,27 
Stoxx oil&gas            309,56    +0,57%      330,54 
Stoxx tech               201,94    +0,04%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 1 novembre (Reuters) - Borse europee in deciso
rialzo in avvio di seduta, grazie al balzo dei minerari sulla
scia della ripresa dei prezzi dei metalli e del dato forte
cinese sul Pmi. Il dollaro è debole in vista della possibile
decisione sull'allenamento monetario da parte della Fed in
settimana.
 Alle 9,40 l'indice Ftseurofirst 300 .FTEU3 sale dello
0,51%. Sulle piazze europee l'indice Ftse 100 guadagna lo 0,64%,
il Cac-40 francese lo 0,75% e il Dax tedesco lo 0,7%.
 "Il dato sulla Cina è positivo. La domanda è forte. E' più
della domanda che del dollaro che bisogna preoccuparsi", osserva
un broker. "Il mercato vuole sapere se il quantitative easing
sarà grande o di ammontare più piccolo", aggiunge. 
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Balzo per i titoli minerari come EURASIAN NATURAL
RESOURCES ENRC.L, LONMIN (LMI.L: Quotazione) e XSTRATA XTA.L con rialzi
fra l'1,2 e l'1,6%.
 * Il titolo del produttore tedesco di pannelli solari
Q-CELLS QCEG.DE sale del 2,6% dopo l'upgrade di Ubs a
"neutral" da "sell" per ragioni di tipo valutativo.
 * Panmure ha alzato il prezzo obiettivo di BRITISH AIRWAYS
BAY.L a 275 pence da 225 pence, resta "hold".