BORSE EUROPA - Indici positivi con finanziari, aiuta Citi

lunedì 18 ottobre 2010 15:44
 

                             indici              chiusura 
                          alle 15,20   var.         2009 
---------------------------------------------------------------
EuroStoxx50 .STOXX50E       2.845,42    +0,13%    2.966,24 
FTSEurofirst300 .FTEU3      1.087,23    +0,15%    1.045,76 
Stoxx banche             212,11    +0,69%      221,27 
Stoxx oil&gas            307,60    +0,44%      330,54 
Stoxx tech               202,41    +0,35%      184,35
----------------------------------------------------------------
 LONDRA, 18 ottobre (Reuters) - Negli scambi pomeridiani le
borse europee si confermano positive con i finanziari, sostenuti
questi ultimi da Citigroup (C.N: Quotazione) che ha annunciato utili nel
terzo trimestre leggermente migliori delle attese
 I guadagni rimangono però limitati a causa delle perdite del
comparto minerario sulla scia della debolezza di BHP Billiton
(BLT.L: Quotazione) e Rio Tinto (RIO.L: Quotazione) dopo che le due società hanno
abbandonato il progetto di dare vita alla maggiore joint venture
al mondo nel settore del ferro.
 "Gli investitori si stanno posizionando per le buone
notizie. Abbiamo diversi risultati bancari questa settimana, a
partire da Citigroup oggi", osserva Peter Dixon, economista di
Commerzbank. "Vogliamo vedere che cosa stanno facendo le banche,
gli investitori stanno cercando di avere una guidance sul futuro
degli utili bancari. Ma penso che sia un po' rischioso
posizionarsi per le buone notizie", conclude.
 Citigroup ha registrato nel terzo trimestre un utile di 2,2
miliardi di euro, pari a 7 cent per azione, in netto
miglioramento dal rosso di 3,2 miliardi di un anno prima. Le
attese degli analisti convergevano su un eps di 6 cent per
azione, secondo le elaborazioni di Thomson Reuters I/B/E/S. Il
titolo è positivo nel pre-borsa.
 Poco dopo le 15,00, l'indice delle blue chip europee
FTSEurofirst 300 .FTEU3 avanza delo 0,33%. Sui singoli
mercati, il Ftse 100 britannico .FTSE sale dello 0,45%, il Dax
tedesco .GDAXI è in rialzo dello 0,44% e il Cac 40 francese
.FCHI dello 0,15%.
 
 Tra i titoli in evidenza:
 * Bene il comparto finanziario con Lloyds Banking Group
(LLOY.L: Quotazione), Credit Suisse CSGN.VX e Credit Agricole (CAGR.PA: Quotazione).
L'indice STOXX Europe 600 Financial Services  è in rialzo
dell'1% circa. Il sentiment viene sostenuto anche da notizie di
fusioni e acquisizioni nel comparto.
 * BlueBay BBAY.L balza del 30% dopo che il gestore del
credito ha raggiunto un accordo sul takeover da 963 milioni di
sterline da parte di Royal Bank of Canada (RY.TO: Quotazione).
 * Philips Electronics (PHG.AS: Quotazione) cede oltre il 4% dopo aver
manifestato una certa cautela sulla crescita delle vendite con
la fiducia dei consumatori che rimane debole. Gli utili
operativi nel terzo trimestre hanno comunque battuto le
aspettative.
 * In ribasso ACTELION ATLN.VX in attesa domani dei
risultati trimestrali. Si tratta di prese di profitto dopo il
recente rally favorito da voci secondo cui la società potrebbe
essere il target di un prossimo takeover nel settore
farmaceutico, spiega un trader da Zurigo.
 * Debolezza diffusa sul lusso, come dimostra l'andamento in
borsa di LVMH (LVMH.PA: Quotazione), Hermes (HRMS.PA: Quotazione) e PPR (PRTP.PA: Quotazione).
Secondo uno studio di Bain&Co la crescita del comparto dovrebbe
rallentare a +3-5% il prossimo anno dopo il recupero del 10%
qnel 2010.
 * PPR è penalizzata anche dalla delusione degli investitori
che si attendevano l'acquisto delle minorities di Puma (PUMG.DE: Quotazione)
da parte del gruppo del lusso francese. "C'è un po' di delusione
dato che PPR ha detto che non intende acquistare l'intero
capitale di Puma", osserva un trader. Puma cede quasi il 3%.